Dopo un +48,6% di guadagno cosa fare con Centrale del latte d’Italia?

Mercati azionari ad un punto di verifica. Le quotazioni sono ora “incastrate” fra il setup del 5 e poi quello del 16 aprile. Dove si dirigeranno? Il prossimo setup poi, sarà quello che scadrà in data 19 maggio.

Quali sono i pericoli? Al momento vediamo ancora opportunità e non poche al rialzo e questo almeno fino alla prima settimana del mese di agosto. E a Piazza Affari? Il Ftse Mib future continua  a mostrare una certa debolezza e analizziamo titoli che mostrano swing ribassisti e se da lunedì non ripartiranno al rialzo, potrebbero scendere ancora del 5/7% in un paio di settimane.

Vedremo cosa accadrà appunto fra lunedì al massimo le prime ore d contrattazione di martedì. Arrivano frattanto delle emails alla nostra redazione e ci chiedono:  dopo un +48,6% di guadagno cosa fare con Centrale del latte d’Italia? Il nostro Ufficio Studi ha inserito nella propria watchlist il titolo a fine dicembre in area 2,26 euro per azione.

La società che ha sede a Torno ed opera come controllata di Newlat Group oggi capitalizza in Borsa  circa 47 milioni di euro e produce e commercializza latte e i suoi derivati in Italia.

Il titolo (MIL:CLI) ha chiuso la giornata di contrattazione del 9 aprile al prezzo di 3,36 in leggero ribasso rispetto alla seduta precedente. Da inizio anno, ha segnato il minimo a 2,31 ed il massimo a 3,39.

Quali previsioni da ora in poi?

Analisi sommaria di bilancio

Le raccomandazioni degli altri analisti (un solo giudizio) stimano un fair value in area 5 euro per azione. I nostri  calcoli invece portano ad un fair value di 6 euro per azione. Alziamo quindi il target dal precedente 4,20/4,50.

Dopo un +48,6% di guadagno cosa fare con Centrale del latte d’Italia? La strategia operativa

Per chi mantiene il titolo come da nostre precedente indicazioni deve alzare lo stop profit/loss a 2,98. Primo target a 4,45 da raggiungere per/entro i prossimi 12 mesi. Supporto di breve termine a 3,22.

Per chi volesse comprare il titolo deve attenersi agli stessi livelli operativi.

Si procederà per step.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te