Dopo un 2020 con l’utile in crescita e il debito in diminuzione IMMSI potrebbe essere un ottimo investimento di lungo periodo

Già di diversi mesi i nostri Analisti ripetono che nel lungo periodo IMMSI è un titolo azionario che potrebbe raddoppiare il suo valore. Il 19 marzo, poi, sono stati pubblicati i dati relativi all’esercizio 2020 e ci si rende conto che, nonostante la pandemia, l’anno è stato molto buono. Nel 2020 il Gruppo IMMSI ha riportato un utile netto positivo e in crescita del 23,6%, riuscendo al contempo a ridurre il debito di oltre 128 milioni di euro rispetto a fine marzo.

D’altra parte come abbiamo riportato nei report relativi al titolo Piaggio e alla stessa IMMSI, le sue controllare hanno avuto tutte ottimi risultati.

Dopo un 2020 con l’utile in crescita e il debito in diminuzione IMMSI potrebbe essere un ottimo investimento di lungo periodo. Che sia la volta buona per assistere a una volata al rialzo delle quotazioni IMMSI?

La prudenza deve essere massima, nonostante i segnali positivi, in quanto negli ultimi cinque anni la performance del titolo è sempre stata inferiore a quella del settore di riferimento.

Anche l’analisi basata sui multipli di mercato non da’ tante speranze ai rialzisti. Fatta eccezione per il Price to book ratio, infatti, qualunque sia la metrica considerata IMMSI risulta essere sopravvalutata.

Dopo un 2020 con l’utile in crescita e il debito in diminuzione IMMSI potrebbe essere un ottimo investimento di lungo periodo: gli obiettivi secondo l’analisi grafica

IMMSI (MIL:IMS) ha chiuso la seduta del 19 marzo a quota 0,4645 euro in rialzo dello 1,64% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

Da ormai 6 settimane le quotazioni sono ingabbiate all’interno del trading range 0,446-0,487 euro. Solo una chiusura settimanale esterna a uno dei due livelli indicati potrebbe dare direzionalità alle quotazioni.

Al rialzo gli obiettivi sono quelli indicati in figura e, come si vede, gli spazi di apprezzamento al rialzo, sono molto importanti. In particolare il raggiungimento della massima estensione rialzista potrebbe portare a una performance di circa l’80%.

Al ribasso, invece, le quotazioni potrebbero andare a rivedere i minimi in area 0,3 euro.

IMMSI

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione.

Time frame mensile

Anche in questo caso la tendenza in corso è rialzista e la chiusura di marzo potrebbe dare un’ulteriore spinta. Notiamo, infatti, come sia le quotazioni stiano rompendo al rialzo la resistenza in area 0,4611 euro sia lo Swing Indicator stia dando un segnale di acquisto.

Ovviamente qualora questi due segnali dovessero venire meno allora aumenterebbe le chance dei ribassisti che prenderebbero il sopravvento nel caso di chiusure mensili inferiori a 0,3869 euro.

IMMSI

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te