Dopo quest’ora multe aumentate fino ad un terzo al conducente che compie questa infrazione anche se solo o distratto

Circolare in strada vuol dire rispettare le regole imposte dal legislatore e adottare la normale prudenza e diligenza che dovrebbe contraddistinguere l’essere umano. Tuttavia talvolta, la distrazione e la fretta possono giocare brutti scherzi e indurci a comportare non proprio correttamente. Come ad esempio colui che per superare il traffico si accodi dietro ad un’ambulanza che sta correndo per un’emergenza. In tal caso il Codice della Strada prevede una sanzione amministrativa da 42 a 173 euro, oltre alla decurtazione dei punti dalla patente. Ma non tutti sanno che arrivano dopo quest’ora multe aumentate fino ad un terzo.

Infatti, talvolta potrebbe accadere che nell’erronea convinzione che non ci siano autovelox o posti di blocco, si voglia provare l’ebrezza della velocità. O semplicemente non si rispetti la segnaletica stradale. Soprattutto se è in tarda notte e la strada sembra deserta. Il Codice della Strada, in tali casi, stabilisce un aumento delle multe pari a un terzo per le infrazioni commesse durante le ore notturne. In particolare con una Legge del 2009 è stato previsto che le sanzioni comminate di notte, sono più costose.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Dopo quest’ora multe aumentate fino ad un terzo al conducente che compie questa infrazione anche se solo o distratto

Il Codice della Strada all’art. 195 prevede che le sanzioni siano aumentate d’un terzo quando la violazione è commessa dalle 22 e prima delle 7,00. Tale previsione però non si applica a tutte le norme del codice della strada ma soltanto ad alcune. Ovvero a quelle previste dagli artt. 141, 142, 145, 146, 149, 154, 174, 176 commi 19-20 e 178 del Codice della Strada. Tra queste una delle multe più diffuse è sicuramente quella riguardante l’eccesso di velocità prevista dall’art. 142 del Codice della Strada.

In particolare quest’ultima disposizione stabilisce dei limiti di velocità massima da rispettare, ovvero 130 Km/h per le autostrade, 110 Km/h per strade extraurbane principali. Nonché 90 Km/h per le strade extraurbane secondarie e locali, 50 Km/h per le strade nei centri abitati. In caso di cattivo tempo la velocità massima non può superare i 110 Km/h sulle autostrade e i 90 Km/h sulle extraurbane. Gli enti proprietari della strada possono anche aumentare o diminuire tali limiti a seconda dei casi secondo direttive del Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti. Qualora le condizioni della strada presentino delle situazioni particolari, a prescindere dai limiti consentiti, il conducente dovrà comunque regolare la velocità.

Cosa accade se si superano i limiti stabiliti dalla legge?

Chiunque superi i limiti stabiliti dalla legge incorrerà in una sanzione pecuniaria basata sui chilometri superati. Ad esempio qualora i limiti superati non superino i 10 Km la somma da pagare oscillerà tra 42 e 173 euro. Qualora si superino i 40 Km/h ma i 60 Km, la sanzione sarà da 543 a 2.170 euro oltre alla sospensione della patente da 1 a 3 mesi. Mentre nel caso si superino i 60 Km/h la sanzione partirà da euro 845 fino ad un massimo di euro 3.382 e la patente sarà sospesa dai 6 ai 12 mesi.

Qualora le violazioni dovessero avvenire dalle ore 22,00 fino a prima delle ore 7,00 saranno considerate più gravi ed aumentate fino ad un terzo.

Approfondimento

Con l’estate scattano 1.731 euro di multa per i conducenti distratti che non presentano questo documento in tempo

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te