Dopo i 50 anni questa abitudine scorretta potrebbe portarci a continui dolori e malesseri

Ci sono molte, anzi troppe persone, che non tengono conto degli anni che passano. Un conto è mantenersi in forma attraverso alimentazione e moto, un altro è pensarsi immortali. Soprattutto dopo una certa età, anche se ci sentiamo bene e facciamo di tutto per essere in forma, dimentichiamoci di fare i Peter Pan. Purtroppo, invece a causa dell’usura naturale del nostro fisico, cadiamo in alcuni errori che possono davvero costarci cari. Ad esempio, dopo i 50 anni questa abitudine scorretta potrebbe portarci a continui dolori e malesseri. Ma, non solo, perché altri piccoli particolari della nostra vita quotidiana sono così sottovalutati da essere vere e proprie trappole. A proposito, è incredibile come questi due alimenti che assumiamo tutti i giorni ci facciano invecchiare precocemente.

Il guaio di essere pendolari

Può sembrare strano, eppure anche i grandi possono soffrire della sindrome da zaino degli studenti. Dopo aver massacrato la colonna vertebrale per anni con le cartelle della scuola, potremmo essere ancora qui a farci del male. Ci riferiamo soprattutto a quei pendolari costretti per lavoro a fare lunghe ore con lo zaino o delle borse pesanti al seguito. Pensiamo alla postura scorretta che possiamo assumere in tutte queste ore. E, se siamo costretti a stare in piedi, questo sforzo del nostro fisico raddoppia. Anche chi gira per ore durante la giornata con una 24 ore pesante o la tracolla del portatile a sera si ritroverà non solo con le spalle doloranti, ma con tutta la schiena a pezzi fino alla zona lombare. Ovviamente se non riusciamo a trovare soluzioni alternative, l’unica cosa è quella di mantenere la muscolatura elastica e attiva. Magari tornando ad approfittare delle piscine finalmente aperte.

Dopo i 50 anni questa abitudine scorretta potrebbe portarci a continui dolori e malesseri

Quando diciamo che la Pandemia ha cambiato e cambierà per sempre le nostre abitudini, ecco un esempio pratico. Parliamo del famoso “smart working”, spesso citato e sempre consigliato anche dalle nostre Istituzioni. Cosa che presenta sicuramente dei vantaggi, ma anche un difetto enorme. Per chi non era abituato, stare per delle ore seduto davanti al computer può rivelarsi una vera e propria trappola per la salute. Non ci riferiamo solo al mal di testa e allo sforzo della vista, ma anche alla postura della schiena. Soprattutto a una certa età, in cui muscoli ossa non sono più elastici e tonici come un tempo. Per questo diventa fondamentale acquistare delle sedie da ufficio ergonomiche ed applicare tutta una serie di accorgimenti per evitare guai peggiori alla nostra salute.

Approfondimento

Se sei abituato a tenere il telefono acceso sul comodino, sappi a cosa vai incontro

Consigliati per te