Dopo aver segnato un nuovo massimo a 52 settimane le azioni Class Editori potrebbe raddoppiare il loro valore

Dopo aver segnato un nuovo massimo a 52 settimane le azioni Class Editori potrebbe raddoppiare il loro valore. È questo il responso dell’ultima settimana di contrattazioni che ha visto il titolo del settore media guadagnare oltre il 25%. Questa performance è stata il frutto  dell’accordo raggiunto tra Google e 13 editori italiani e 76 testate per la News Showcase. Secondo gli analisti l’accordo è valido soprattutto per la visibilità che porterà alle testate online in termini di traffico e quindi di ricavi pubblicitari.

Il balzo in Borsa, quindi, è dovuto alle aspettative future. Per il presente, invece, la situazione di Class Editori è molto difficile. Qualunque sia il metodo utilizzato, infatti, il titolo risulta essere sopravvalutato. In attesa che i potenziali effetti benefici dell’accordo con Google si manifestino sui fondamentali del titolo, per capire il futuro di Class Editori affidiamoci all’analisi grafica.

Dopo aver segnato un nuovo massimo a 52 settimane le azioni Class Editori potrebbe raddoppiare il loro valore: Le indicazioni dell’analisi grafica

Class Editori (MIL:CLE) ha chiuso la seduta del 26 marzo a quota 0,1405 euro in ribasso del 3,77% rispetto alla seduta precedente.

La settimana che si è conclusa il 26 marzo potrebbe avere un impatto formidabile sulle azioni Class Editori. Come si vede dai grafici, infatti, il rialzo in doppia cifra è stato accompagnato da volumi quattro volte superiori alla media.

Allo stato attuale, quindi, sia il time frame settimanale che quello mensile sono impostati al rialzo e sostenuti da un segnale di acquisto dello Swing Indicator. Nel lungo periodo il titolo potrebbe dirigersi verso la massima estensione rialzista in area 0,293 euro per un potenziale rialzo del 100% rispetto ai livelli attuali.

I ribassisti potrebbero riprendere il controllo della tendenza in corso nel caso di una chiusura settimanale inferiore a 0.134 euro.

Time frame settimanale

class editori

Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello dei volumi mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi. Nel pannello inferiore è mostrato lo Swing Indicator che mostra i segnali al rialzo e al ribasso sullo strumento in questione

Time frame mensile

class editori

 

Approfondimento

Comprare azioni Poste Italiane per un potenziale rialzo dl 50% e un dividendo con rendimento superiore al 4%

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te