Dopo aver letto questo articolo non si correrà mai più il rischio di buttare i limoni

Capita di avere in dispensa una quantità di limoni maggiore rispetto a quella che si consuma abitualmente. E il rischio che si rovinino e marciscano è davvero alto.

Dopo aver letto questo articolo non si correrà mai più il rischio di buttare i limoni

Come? Preparando una marmellata di limoni in casa, facilissima e buonissima.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

In tanti, infatti, non collegano il limone alla marmellata, a causa del suo sapore amaro e aspro. In realtà quella nota amara non è data dal frutto in sé, ma da quella pellicola bianca posta tra la buccia e la polpa. Per evitare di spellare i limoni, sprecandone delle parti, eliminando al tempo stesso l’amaro, si può seguire questo semplice suggerimento.

Ma prima di procedere è fondamentale un passaggio: la pulizia dei limoni. Aiutandosi con una spugnetta, si dovranno lavare i limoni sotto l’acqua corrente, al fine di eliminare tutte le impurità e anche le macchie nere. L’olio di gomito è indispensabile: le bucce andranno cotte e mangiate!

Poi, basterà forare la buccia con uno stuzzicadenti senza arrivare alla polpa. Si dovranno, poi, immergere i limoni bucherellati in una coppa contenente dell’acqua per 3 giorni. L’unica attenzione sta nel cambiare l’acqua almeno 3 volte al giorno. Attraverso questa tecnica, facile e veloce, l’amaro dei limoni passerà dal frutto all’acqua.

In alternativa, si possono utilizzare dei veri limoni di Sorrento che, per la loro natura e origine, sono naturalmente dolci e profumati e non presentano quel fastidioso retrogusto amaro.

Ma avevamo promesso che dopo aver letto questo articolo non si correrà mai più il rischio di buttare i limoni.

Entriamo nel dettaglio della ricetta

Per preparare la marmellata di limoni in casa, in modo del tutto naturale, son necessari 2 soli ingredienti:

a) 1 kg di limoni biologici;

b) 700 gr di zucchero.

Procedimento

Passati i tre giorni, si potrà iniziare con la preparazione vera e propria della marmellata. Bisognerà tagliare i limoni, con tutta la buccia, a fette sottili, facendo attenzione a eliminare i semi. Dopo di che si dovranno versare i limoni in una pentola contenente un litro e mezzo di acqua. Dopo aver portato a bollore, sarà necessario aspettare almeno 10 minuti. Passato il tempo, si dovranno scolare i limoni avendo cura di non buttare l’acqua. Aggiungere quindi in una pentola i limoni, i 700 gr di zucchero e 400 ml di acqua. Ora riportare a bollore e far cuocere per circa un’ora.

La marmellata sarà pronta quando si sarà addensata. Versare il composto in vasetti precedentemente sterilizzati. Chiuderli ermeticamente e tenerli capovolti per un giorno. La marmellata può essere conservata per circa 1 un anno.

Approfondimenti

La soluzione per conservare i limoni per molto tempo.

Consigliati per te