Dopo aver letto questo articolo non si butteranno più i tulipani appassiti

I tulipani sono tra le piante che meglio raccontano la bellezza della primavera. Sarà perché simboleggiano la rinascita o per i loro colori così intensi e variegati, queste piante bulbose sbocciano nella stagione alle porte. Le sue origini affondano in tempi molto lontani, quando in Turchia era largamente diffusa la coltivazione del tulipano. Non tutti sanno, infatti, che il nome “tulipano” si ispira al turbante, il copricapo molto diffuso tra gli uomini turchi.

Pur essendo così belli e amati, i tulipani hanno un unico difetto: la vita molto breve. I tulipani, infatti, una volta fioriti durano per un massimo di 7 giorni se crescono in uno spazio ombreggiato e a temperature miti. Questa durata si riduce a soli 3 giorni se i tulipani crescono in ambienti molto esposti al sole e con temperature pari o superiori ai 20 gradi. Un vero peccato se si pensa che si attende quasi un anno per vederli sbocciare nel nostro giardino o sul nostro balcone.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

L’unica consolazione, dopo aver letto questo articolo, è che non si butteranno più i tulipani appassiti. Sveliamo, infatti, il segreto per recuperare i bulbi.

Come recuperare i bulbi dai tulipani appassiti

Il primo passo è tagliare i gambi man mano che i tulipani seccano: questo non significa abbandonarli alla loro fine, ma continuare a prendersene cura. Quando la fioritura sarà completamente esaurita, infatti, sarà necessario continuare a concimare il terreno. Sarà necessario, infatti, bagnare il terreno ogni 15 giorni con del concime liquido per piante, fin quando le foglie non saranno completamente ingiallite e secche. Solo ora sarà possibile estrarre i bulbi dal terreno.

Come conservare i bulbi

Una volta estratto il bulbo dei tulipani deve essere ben pulito dai residui di terra e dalle radici, dallo stelo e dalle foglie rimanenti. Per poterlo conservare sarà necessario riporlo in un luogo al buio, fresco e asciutto: andrà benissimo un sacchetto di carta, una scatola da scarpe, una cassetta chiusa in legno. I bulbi dovranno riposare fino a ottobre, quando potranno essere ripiantati, ma questa volta in giardino. I bulbi di tulipani, infatti, non cresceranno più se piantati in vaso.

Dopo aver letto questo articolo non si butteranno più i tulipani appassiti ma si potranno recuperare i bulbi da ripiantare per un giardino fiorito a costo zero.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te