Dopo aver letto questo articolo avrete la soluzione per conservare i limoni per molto tempo

I limoni sono uno degli ingredienti più amati e usati in cucina. Il profumo fragrante, il sapore aspro e le innumerevoli proprietà benefiche lo rendono un alimento immancabile nelle case di tutto il mondo. I limoni, infatti, aiutano a tenere bassi i livelli di glicemia e colesterolo nel sangue, rafforzano le nostre difese immunitarie, riducono la possibilità di raffreddarsi. Ma non solo. Donano un tocco aromatico a piatti sia a base di pesce che di carne, danno personalità anche alle insalate più anonime, sono ottimi nei dolci e nei cocktail. Per tutti questi motivi, tutti dovrebbero avere nelle proprie case una bella scorta di limoni.

Ma quante volte sarà capitato di buttare i limoni acquistati qualche tempo prima?

Da oggi, dopo aver letto questo articolo avrete la soluzione per conservare i limoni per molto tempo.  Di cosa si tratta? Dei limoni fermentati, anche detti limoni confit o, ancora, limoni alla marocchina. Si tratta di un antico metodo di conservazione, molto utilizzato in Marocco e nel nord dell’Africa, che sfrutta i benefici della fermentazione. I limoni fermentati, infatti, si conservano per molto tempo, in totale sicurezza, hanno un profumo più intenso e producono ancora benefici al nostro organismo. Sono un toccasana per la digestione, ma sono anche un ottimo alleato per accelerare il metabolismo e per il nostro sistema immunitario.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ma come preparare i limoni fermentati?

Il procedimento è facilissimo e richiede solo tre ingredienti: limoni biologici, sale integrale e qualche foglia di alloro. Non ci sono delle quantità precise, ma magari è meglio fare il primo test con pochi limoni. Quello che conta è che tutti gli ingredienti siano di ottima qualità. Si procede sciacquando molto ben i limoni, anche utilizzando un cucchiaino di bicarbonato. Dopo averli asciugati si dovranno tagliare i limoni in 4 parti (se sono grandi anche in 6 o in 8) senza arrivare fino in fondo.

Si dovrà poter aprire il limone, mantenendo la parte di sotto chiusa, e versare al suo interno del sale. Nel frattempo, si coprirà il fondo di un vasetto di vetro (sterilizzato) con un bel pugno di sale e si inizieranno a inserire i limoni, facendo attenzione a riempire tutti gli spazi. Ricoprire con dell’altro sale grosso e premere. Più i limoni saranno pressati, migliore sarà il risultato finale. Aggiungere delle foglie di alloro e ripetere l’operazione fino a riempire il barattolo. Ciò che conta è che lo strato superficiale dovrà essere completamente ricoperto dal sale. Ora sarà sufficiente attendere i tempi della fermentazione (40 giorni) riponendo il vasetto in un luogo buio.

Come utilizzarli?

Dopo 40 giorni, si potrà aprire il vasetto di limoni sotto sale: la casa sarà avvolta da un intenso profumo di limoni! Per usarli basterà togliere il sale in eccesso (anche con l’acqua) ed eliminare la polpa che si sarà completamente disidratata. Potrete utilizzare la buccia del limone (che avrà conservato tutti i suoi olii essenziali) per marinature, piatti di pesce e carne, primi piatti e tajine.

Dopo aver letto questo articolo avrete la soluzione per conservare i limoni per molto tempo: la grande quantità di sale, infatti, protegge dal botulino e da altri rischi di conservazione. E per scoprire il segreto per non buttare nulla del limone, nemmeno dopo averlo spremuto, leggi questo articolo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te