Dopo anni di fasti in Borsa gli ultimi 12 mesi sono stati abbastanza complicati per il titolo Finecobank

Già nel report pubblicato a giugno avevamo evidenziato come il titolo, dopo anni di dominio, potesse perdere la leadership del settore bancario e virare al ribasso.

I numeri ci stanno dando ragione. Se negli ultimi cinque anni, infatti, il titolo ha guadagnato oltre il 220%, dopo anni di fasti in Borsa gli ultimi 12 mesi sono stati abbastanza complicati per il titolo Finecobank.

Le quotazioni, infatti, hanno guadagnato il 40,6% a fronte di un settore di riferimento che ha guadagnato il 73,5%. Le azioni Finecobank, quindi, hanno perso forza relativa. Questa debolezza, però, non viene dal nulla. I dati del secondo trimestre 2021, infatti, hanno mostrato un risultato appena sufficiente nel secondo trimestre, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con guadagni e margini di profitto in crescita, mentre i ricavi sono stati più deboli.

Questa fase di debolezza, però, non deve preoccupare. È stata sufficiente, infatti, per riportare il titolo su livelli più ragionevoli. Negli ultimi 3 anni, infatti, in media, l’utile per azione è aumentato del 15% all’anno mentre il prezzo delle azioni della società è aumentato del 17% all’anno. Una crescita a braccetto che depone a favore della solidità della crescita in Borsa.

Dal punto di vista della valutazione, le azioni Finecobank sono sopravvalutate qualunque sia l’indicatore utilizzato. In particolare, con un rapporto prezzo/utili nel 2021 di 27.95 volte il risultato, la società opera a livelli di multipli relativamente elevati.

Questo scenario è confermato anche dagli analisti che hanno un giudizio medio accumulare e un prezzo obiettivo medio che esprime una sopravvalutazione del 2% circa.

Dopo anni di fasti in Borsa gli ultimi 12 mesi sono stati abbastanza complicati per il titolo Finecobank: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo FinecoBank (MIL:FBK) ha chiuso la seduta del 29 ottobre a quota 16,515 euro, in ribasso dello 0,21% rispetto alla seduta del giorno precedente.

Time frame settimanale

La tendenza in corso è rialzista, ma un impegnativo test è all’orizzonte. Tra qualche settimana, infatti, le quotazioni potrebbero trovarsi ad affrontare la forte resistenza in area 17,58 euro (I obiettivo di prezzo). Il superamento di questo ostacolo in chiusura di settimana aprirebbe le porte al raggiungimento degli obiettivi indicati in figura per un potenziale rialzo del 60%.

I ribassisti, invece, potrebbero prendere il controllo della tendenza in corso nel caso di una chiusura settimanale inferiore a 14,96 euro. In questo caso si potrebbe ipotizzare un ritorno in area 11 euro.

finecobank

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te