Dolore al fianco dietro la schiena potrebbe indicare un problema

Spesso viviamo le nostre giornate con un certo disagio a causa di dolori di diversa natura. A seconda dell’intensità potrebbero esserci d’impedimento nella nostra normale routine.

In ogni caso ci provocheranno malessere e nervosismo, inevitabile sarà quindi ricercarne la causa per porvi riparo.

Talvolta quello che può sembrare un dolore muscolare banale e magari dovuto a qualche posizione o movimento scorretti, potrebbe celare dell’altro.

Fianco destro o sinistro sotto le costole

Dolore a uno dei due fianchi potrebbe essere spia di un disturbo che riguarderebbe le vie urinarie.

Il dolore sarebbe pungente e si situerebbe tra il termine delle costole e la colonna vertebrale.

Potrebbe associarsi ad altri fastidi quale gonfiore addominale, nausea e vomito.

Allo stesso tempo, si potrebbe manifestare anche un dolore intenso ma intermittente poco più sopra l’anca che segnalerebbe una colica renale.

Il fastidio in questo caso potrebbe estendersi anche fino alle parti intime.

Questi sintomi si potrebbero collegare a una ostruzione delle vie urinarie che potrebbe essere parziale o totale. Una condizione che si presenterebbe talvolta in modo alquanto repentino altre volte invece lentamente.

Dolore al fianco dietro la schiena potrebbe indicare un problema

L’ostruzione del tratto urinario partirebbe da uno o entrambi i reni fino ad arrivare all’uretra.

Il blocco aumenterebbe la pressione normalmente bassa dell’urina che si depositerebbe nel rene comportandone una dilatazione. Questa condizione prende il nome di idronefrosi.

Le conseguenze potrebbero essere formazione di calcoli, infezioni dovute alla mancata espulsione dei batteri nell’urina, danni alla peristalsi nonché compromissione dei reni.

Il disturbo può riguardare diverse fasce d’età e avere origini differenti.

Nel caso dei bambini potrebbe ricollegarsi a problemi congeniti. Spesso poi si verificherebbe negli uomini attorno ai 60 anni a causa della prostata ingrossata riconoscibile da alcuni sintomi e che si potrebbero alleviare. Potrebbe poi interessare anche le donne in gravidanza a causa della compressione esercitata dall’utero sull’uretere. In più si aggiungerebbero anche le variazioni ormonali che ridurrebbero le contrazioni muscolari per far fluire l’urina.

Vi sarebbero poi anche altre cause quali la formazione di polpi, coaguli e cisti oltre ad altre problematiche.

Rimedi per i reni

Nel caso si sospetti il disturbo la tempestività sarà fondamentale per risolvere ed  evitare danni permanenti. Bisognerà rivolgersi a un medico che procederà con gli esami atti a individuare una precisa diagnosi.

La cura riguarderà la causa dell’ostruzione, quindi varierà a seconda dei casi.

Nel caso però la cura richieda tempo e la situazione fosse urgente, il medico potrebbe provvedere a drenare l’urina raccoltasi attraverso l’utilizzo di un tubo flessibile nel rene o nella vescica.

Naturalmente maggiori rischi potrebbero esservi nel caso di blocco di ambedue i reni tanto più se protratto nel tempo.

Dunque in caso di dolore al fianco dietro la schiena sarà bene non sottovalutare la cosa ma accertarsi non riguardi i reni.

Lettura consigliata

Sintomi comuni come ritenzione idrica, stanchezza, debolezza e urina schiumosa potrebbero essere segnali di allarme di queste condizioni rare ma pericolose

Il contenuto di questo articolo è stato letto, corretto e approvato dal referente scientifico, Dr. Raffaele Biello.
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te