Dobbiamo assolutamente seguire queste regole per evitare pesanti sanzioni se ci mettiamo alla guida dopo aver bevuto

Il binomio alcol-guida è uno dei temi più dibattuti degli ultimi anni.

L’elevato numero di incidenti con conseguenze più o meno gravi ha richiesto importanti modifiche al Codice della strada e non soltanto. Infatti, la normativa attuale, sia amministrativa che penale, ha dovuto adeguarsi e cercare di risolvere un problema sempre più grande. Parliamo ovviamente della guida in stato d’ebbrezza, argomento talvolta ancora sottovalutato.

Esistono attualmente diversi limiti previsti proprio dal Codice della strada sul tasso alcolemico nel sangue. Così, sotto la soglia dello 0,5 g/L, il conducente non incorrerà in alcuna sanzione. Da 0,5 a 0,8 si rischia una sanzione amministrativa pecuniaria, mentre dallo 0,8 in poi l’illecito acquisisce natura penale.

Ciò detto, sorge spontanea una domanda: come facciamo a capire se possiamo metterci alla guida dopo aver bevuto? Ecco due importanti risposte che potrebbero tornare molto utili in situazioni dubbie e potenzialmente pericolose.

Dobbiamo assolutamente seguire queste regole per evitare pesanti sanzioni se ci mettiamo alla guida dopo aver bevuto

Diciamo subito una cosa fondamentale: non bisogna guidare quando si è ubriachi. Non si rischia solo una multa, ma la propria o l’altrui vita. Attenzione, dunque, a non esagerare o se proprio vogliamo “far festa”, meglio chiamare un taxi.

Passiamo ora alle possibili soluzioni per capire quando metterci alla guida. Gli esperti sostengono che l’unico modo efficace per abbassare il tasso alcolemico nel sangue sia aspettare del tempo. Si dice infatti che il corpo umano riesca a smaltire circa 6 grammi d’alcol ogni ora. Se un normale calice di vino ne contiene 12, va da sé che dovremmo aspettare due ore. In realtà, si tratta di un calcolo approssimativo, poiché tutto dipende dal peso, dal sesso e da altri fattori come lo stomaco pieno o vuoto.

Ciononostante, far passare del tempo è riconosciuto ad oggi come la soluzione migliore in queste circostanze.

Passiamo ora alla seconda, interessante soluzione.

Un metodo interessante

Abbiamo già parlato di questo secondo metodo abbastanza curioso in un precedente articolo ed oggi vogliamo riproporlo. Ci riferiamo all’alcol test disponibile sul sito di Altroconsumo, in cui basta inserire il proprio sesso, quantità e qualità di ciò che abbiamo bevuto.

In questo modo, sarà il sito stesso a dirci se possiamo metterci al volante o è meglio attendere ancora un po’. Anche in tal caso abbiamo a che fare con calcoli approssimativi che non considerano il nostro peso, l’altezza e tante altre variabili. Tuttavia, può aiutarci a capire a che punto fermarci e mettere giù il bicchiere.

Dobbiamo assolutamente seguire queste regole per evitare pesanti sanzioni se ci mettiamo alla guida dopo aver bevuto, ma attenzione pur sempre a non esagerare.

Consigliati per te