Dividendi migliori del primo trimestre 2019  

Sappiamo che i dividendi  sono  sempre una buona scommessa. Purché sostenibile nel tempo (passato e futuro).

Il timing

Ma anche tra i migliori dividendi il timing è fondamentale. Sì, perché una cosa è ricevere il premio della cedola, (magari in aumento) nella prima parte dell’anno, un’altra è, invece, incassarla alla fine. I primi, infatti, permettono di avere un’entrata extra da poter sfruttare per il resto dell’anno. E non è poco. Per questo motivo, nella scelta del dividendo, è bene guardare anche a quest’altro particolare. Non certo determinante, ma senza dubbio utile. Ebbene esistono alcuni titoli azionari che hanno già aumentato il loro pagamento trimestrale all’inizio del 2019.

I titoli migliori e i dividendi

Quali sono? Il 16 gennaio 2019, Fastenal e EPR Properties hanno annunciato un aumento del dividendo. In realtà nessuno dei due è un aristocratico. In particolare il secondo è in aumento da “solo”nove anni consecutivi ed ora il suo dividend Yield è poco sopra il 6%. Ma è un ottimo traguardo visto che in questi 9 anni c’è stata la peggiore crisi finanziaria della storia. Per quanto riguarda Fastenal, il dividend yield è al 2,8%. In questo caso il CEO Daniel Florness prevede di raddoppiare le vendite già dal 2024, se non prima.

Aumenti a due cifre

Nello stesso giorno, 16 gennaio anche BlackRock ha annunciato un aumento del 5% del suo dividendo, attualmente al 3,15%. Qualche settimana dopo, il 6 febbraio 2019, anche Brookfield Infrastructure Partners ha confermato un aumento del 6,9% del suo premio agli azionisti (dividend yield al 5%). Il suo campo d’azione, le infrastrutture, è però un settore particolare. Da tempo, infatti, gli Usa denunciano una forte necessità di ammodernamento delle infrastrutture. Ma le casse dello stato sono al verde e gli investimenti sono un’avventura costosa. Da qui la volontà, politica, del presidente Trump, di aumentare gli investimenti. Volontà che, però, non ha trovato riscontro a livello concreto.

Dividendi e Best Buy

Altro grande nome: Best Buy. Il 27 febbraio 2019 ha aumentato la cedole dell’11% portando il suo dividend yield al 3%. Con quest’ultima mossa a due cifre, gli aumenti sono stati consecutivi per 6 anni. Grazie agli ultimi numeri, la guerra con Amazon sembra ormai un problema passato. Nel 2018 Best Buy ha incrementato le vendite comp del 4,8% , i ricavi complessivi sono aumentati dell’1,7% e gli utili per azione su base non GAAP sono aumentati del 20,4%

Approfondimento

 

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.