Dividendi in aumento nonostante la recessione

La prima vittima del coronavirus sulle Borse è stato il mercato toro. Ma a differenza di quanto si possa credere, sugli indici Usa ci sono dividendi in aumento nonostante la recessione.

Il cambio di rotta dal mercato toro a quello orso, in questo 2020, è stato a dir poco repentino. Infatti se a metà febbraio si considerava ormai archiviata la crisi del 2008. Adesso la recessione è stata definitivamente conclamata dagli ultimi dati macro.

Fiducia sul lungo periodo per gli investitori

Le aziende sono a corto di liquidità, aumentano i licenziamenti e la politica è scesa in campo per riuscire a sostenere l’economia. Bonus per i professionisti, incentivi ed aiuti per le aziende, sono stati varati praticamente da tutti i governi coinvolti nell’epidemia. Eppure, nonostante tutto ci sono alcune società che, durante questo periodo di crisi storica riescono a registrare addirittura una crescita dei dividendi. Dividendi peraltro considerati sicuri. Il fatto che ci siano dividendi in aumento nonostante la recessione è sempre una dimostrazione di fiducia sul lungo periodo per gli investitori.

Aziende che hanno fondamentali solidi

Infatti i periodi di recessione possono essere usati come parametri, tra gli altri, per capire quali sono le aziende che hanno fondamentali solidi e che possono resistere anche alla tempesta più difficile. Una dimostrazione questa ancora più forte se si considera la velocità con cui il mercato Toro si è trasformato in un mercato orso. Uno schiaffo così forte che ha messo a dura prova anche i dividendi più stabili e sicuri. Tra i dividendi in aumento nonostante la recessione è da citare American Water Works Co. Inc.che ha annunciato l’aumento della sua cedola del 10% non più tardi di ieri. Attualmente il suo rendimento è dell’1,7%.

Dividendi in aumento nonostante la recessione

Anche MetLife Inc, società assicurativa, ha premiato i suoi investitori con un +4,5% sul dividendo, ora al 4,7% di rendimento. E ancora. International Business Machines Corp. è un altro rappresentante della lista di dividendi in aumento nonostante la recessione. Il suo rendimento è vicino al 5,2%. Inoltre IBM  (NYSE: IBM)ha pagato dividendi per oltre 100 anni consecutivamente. Anche Southern Company ha annunciato il 20 aprile che aumenterà il suo dividendo (si tratta del 19 aumento di dividendi annuali consecutivi) ed attualmente la cedola si aggira intorno al 4,4%.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te