Disegniamo un rettangolo per terra e facciamoci sorprendere da cosa farà il nostro gatto

Ogni giorno che passa siamo sempre più incuriositi e ammaliati dagli atteggiamenti dei nostri animali domestici. Per quanto possano passare mesi, ma anche anni, di volta in volta i nostri amici a quattro zampe fanno alcune cose che non riusciamo proprio a spiegarci. D’altronde la maggior parte di noi non è esperta del comportamento animale, e dunque comprendere cosa passa per la loro testa non è facile. A tal proposito, tra poco andremo a svelare un atteggiamento molto curioso. Infatti disegniamo un rettangolo per terra e facciamoci sorprendere da cosa farà il nostro gatto.

Un esperimento interessante

Sono tante le cose che non capiamo dunque, soprattutto quando si parla dei nostri amici felini. Da quando fanno la pasta a come tentano di mordicchiare qualsiasi materiale morbido, sono tante le domande che ci poniamo. In questo articolo vogliamo svelare un atteggiamento che, fino a che non lo provochiamo noi stessi con un esperimento, non saremo mai in grado di notare. Dunque disegniamo un rettangolo per terra e facciamoci sorprendere da cosa farà il nostro gatto.

In trappola

Tutto quello che dobbiamo fare è disegnare un rettangolo sul pavimento. Possiamo farlo con l’aiuto di un gesso ad esempio. Se non vogliamo sporcare la superficie invece, possiamo anche utilizzare del nastro adesivo, per appunto ricreare la forma di un rettangolo. Cerchiamo di disegnarlo attorno al nostro gatto, ancora meglio se vicino a dove di solito riposa. La sua risposta sarà straordinaria. Infatti il gatto si sentirà in trappola, incapace di muoversi.

La maggior parte degli esemplari infatti crederà che quel rettangolo rappresenti a tutti gli effetti un confine, e rimarrà immobile come in trappola. Tutto ciò accade in quanto ovviamente la percezione è diversa. Il nostro micio sarà colto di sorpresa e ci metterà un po’ a capire che si tratta solamente di un confine disegnato, facile da oltrepassare. Ovviamente non funziona sempre, ma diversi esemplari sono rimasti immobili, credendo di non poter allontanarsi da quel perimetro da noi disegnato. È un esperimento semplice e divertente, ma che fa riflettere su quanta differenza c’è tra la loro e la nostra percezione del mondo.

Consigliati per te