Dimentichiamoci di risotti e lasagne, ecco come togliere l’amaro al radicchio e cucinare un primo piatto da sogno

Quando decidiamo di metterci ai fornelli, seguiamo la stagionalità degli alimenti. Comprare ortaggi di stagione ci permette di consumare cibi più sani e nutrienti, perché crescono seguendo il normale ciclo vitale.

In questo periodo gli ortaggi più diffusi sono cavolfiori, broccoli, verza, zucche, bietole e radicchio. Alcune di queste verdure non sono particolarmente apprezzate a causa dell’odore che rilasciano in cottura, oppure per il loro sapore leggermente amarognolo.

Un esempio è proprio il radicchio. Appartenendo alla stessa famiglia della cicoria e del carciofo, il suo sapore tende all’amaro. Tuttavia, questo non ci impedisce di usarlo per realizzare cremosissime lasagne ed altri piatti golosi. Inoltre, trattandosi di un ortaggio molto salutare e ricco di nutrienti, sarebbe un vero peccato privarsene.

Oggi vogliamo spiegare come togliere l’amaro dal radicchio e presentare una ricetta golosissima per gustarlo da preparare con pochissimi ingredienti.

Come togliere l’amaro dal radicchio

Se dobbiamo consumare il radicchio crudo, eliminiamo le foglie più esterne e tagliamolo a listarelle. A questo punto, mettiamolo a bagno in acqua ed aceto oppure con il succo di limone per un’ora.

Se dobbiamo togliere l’amaro dal radicchio e lo consumeremo cotto, invece, possiamo tagliarlo e sbollentarlo per qualche minuto. Dopodiché, lasciamolo in ammollo in acqua fredda prima di procedere.

In alternativa, usiamo soltanto la parte più colorata del radicchio, perché quella dal sapore più amaro è quella bianca.

Ingredienti

  • 400 g di radicchio rosso;
  • 5 uova;
  • 250 g di mascarpone;
  • 20 g di formaggio grattugiato;
  • una noce di burro;
  • sale q.b.;
  • pepe q.b.

Dimentichiamoci di risotti e lasagne, ecco come togliere l’amaro al radicchio e cucinare un primo piatto da sogno

Per preparare queste omelettes, sarebbe meglio usare uova a temperatura ambiente e del mascarpone non troppo freddo. Laviamo accuratamente il radicchio e togliamo il gambo e le sue foglie più esterne.

Tagliamolo a listarelle ed aggiungiamolo in padella insieme ad una noce di burro. Aggiungiamo sale e pepe e lasciamo stufare il radicchio per una decina di minuti. Una volta cotto, lasciamolo intiepidire e trasferiamolo in un recipiente. Uniamo anche il mascarpone, il formaggio grattugiato ed amalgamiamo tutti gli ingredienti con una spatola: questa sarà la farcitura delle omelettes.

In un altro recipiente, rompiamo le uova e sbattiamole con una forchetta insieme a del sale. Facciamo scaldare una padella antiaderente e versiamoci un mestolo di composto sopra. L’omelette inizierà a colorarsi, dunque dovremo girarla delicatamente dall’altro lato.

Dopo averla girata, farciamo l’omelette con la crema di radicchio e mascarpone, chiudiamola e facciamola cuocere ancora per 2 minuti. Prepariamo le omelettes fino a quando avremo ingredienti a disposizione e serviamole ancora calde ai nostri ospiti.

Consigli

Dimentichiamoci di risotti e lasagne perché il radicchio rosso può essere cucinato in moltissimi modi ed essere perfetto per preparare, ad esempio, anche un ottimo piatto salva cena.

Consigliamo di consumare le omelettes sul momento, ma se le conserviamo in un contenitore ermetico possiamo mangiarle ancora il giorno dopo.

Approfondimento

Tutti odiano la puzza di broccoli, ma solo pochissimi sanno come cucinare il cavolo verza senza cattivi odori

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te