Dimagrire depurandosi e riducendo gli zuccheri nel sangue potrebbe essere più semplice di quanto si pensa conoscendo questo segreto degli antichi

Quante volte i rimedi ormai dimenticati della tradizione si rivelano più utili ed efficaci di tante tecniche moderne. Ebbene, risaliamo con la memoria all’utilizzo di una spezia che veniva usata fin dagli antichi Egizi con risultati strabilianti, tanto che il suo utilizzo nel corso dei secoli è stato riservato solo ai Re ed agli Imperatori.

Storie e leggende ci riportano fino ai giorni nostri quando molte persone hanno riportato in uso una tisana che potrebbe aiutare a dimagrire depurandosi e riducendo gli zuccheri nel sangue. Il protagonista di questa bevanda è un ingrediente dalle numerose proprietà. Il suo utilizzo quotidiano infatti aiuterebbe ad idratare il corpo e dunque favorirebbe il transito intestinale. Un ottimo alleato anche per chi vuole farsi trovare pronto per la prova costume in quanto permetterebbe di dire addio alla fame nervosa lasciandoci sazi ed appagati. Sembra anche che contribuirebbe a mitigare i dolori mestruali agendo come miorilassante per le contrazioni uterine. Infine il potere depurativo di questa pianta aiuterebbe a contribuire a regolare il livello di zuccheri nel sangue. Ecco come si prepara questa bevanda dai molteplici benefici che ha come ingrediente principale la cannella.

Dimagrire depurandosi e riducendo gli zuccheri nel sangue potrebbe essere più semplice di quanto si pensa conoscendo questo segreto degli antichi

La dose giornaliera da bere lungo tutto l’arco di una giornata prevede l’utilizzo di un litro di acqua a temperatura ambiente. A questa andrà aggiunta una stecca di cannella e, per rendere il gusto più dolce e gradevole, un paio di mele preferibilmente biologiche. Versiamo quindi questi tre ingredienti in una brocca. Copriamola con della pellicola trasparente e mettiamo il tutto in frigorifero per una notte intera. Il giorno successivo l’acqua di cannella, questo il nome con cui comunemente si chiamava, è pronto per essere consumato. I suoi effetti, come per tutti i rimedi naturali non saranno immediati, ma chi l’ha utilizzata con costanza assicura che un uso costante garantisce ottimi risultati.

Attenzione, però, se si soffre di alcune patologie, è bene consultare un medico prima di decidere di fare uso di questo rimedio della tradizione. Questo perché la cannella contiene cumarina, una sostanza moderatamente tossica per fegato e reni. Dunque è bene evitare di abusarne in caso di ridotta funzionalità epatica e renale o in soggetti allergici. È sempre bene richiedere il parere di uno specialista anche in caso di gravidanza o allattamento.

Lettura consigliata

Altro che dieta rigida, un bicchiere di questa bevanda a stomaco vuoto aiuterebbe a perdere peso e proteggere cuore e stomaco

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te