Difficile una discesa fino al 31 dicembre per i mercati azionari

Siamo entrati in una finestra temporale dove abitualmente gli scambi si presentano rarefatti e raramente si assiste a forti escursioni dei prezzi in una direzione o nell’altra. Quindi, la strategia ottimale è quella di mantenere eventualmente le posizioni in trend, evitando operazioni di trading intraday. Perchè questo? Normalmente in contesti similari con bassa volatilità diventa difficile guadagnare in ottica di scalping. Come regolarsi quindi? Cosa fare e come farlo? Difficile una discesa fino al 31 dicembre per i mercati azionari e quindi andiamo a mantenere il polso della situazione.

Ora andremo a tracciare la nostra solita mappa dei prezzi per definire la strategia ottimale di investimento.

Alla chiusura dell’ ultima giornata di contrattazione  leggiamo  i seguenti prezzi:

Dax Future

13.584

Eurostoxx Future 

3.527

Ftse Mib Future

22.025

S&P 500 

3.703,06

Come già scritto nel paragrafo precedente non attendiamo particolari sviluppi.

Inizia l’ultima settimana dell’anno

Il frattale previsionale del 2020 ha mostrato una correlazione superiore all’80%.

In blu il grafico delle Borse mondiali fino alla chiusura del  24  dicembre

In rosso la nostra previsione annuale su scala settimanale per il 2020.

blank

L’attesa è per una  settimana laterale rialzista che difenderà i supporti immediati e cercherà una rottura delle resistenze.

Difficile una discesa fino al 31 dicembre per i mercati azionari

Dax Future

Tendenza laterale.  Rialzi  duraturi solo con la chiusura giornaliera del 28  dicembre superiore a 13.629.

Eurostoxx Future

Tendenza laterale. Rialzi  duraturi solo con la chiusura giornaliera del 28  dicembre superiore a 3.516.

Ftse Mib Future

Tendenza rialzista. Nuovi ribassi   solo con la chiusura giornaliera del 28  dicembre inferiore a 21.305.

S&P 500

Tendenza rialzista. Nuovi ribassi  solo con la chiusura giornaliera del 28  dicembre inferiore ai 3.676.

Nei prossimi giorni, le probabilità sono le seguenti per i mercati azionari appena analizzati: 80%  di assistere a rialzi, 20% di assistere a ribassi.

C’è da fare però un distinguo: il Ftse Mib Future ha una tendenza rialzista ben definita e quindi potrebbe performare meglio degli altri indici azionari analizzati.

Come al solito si procederà per step, e di sera in sera su queste pagine torneremo sull’argomento.

Consigliati per te