Dieta divertente con le vellutate vegane cremosissime da leccarsi i baffi

Con l’arrivo delle giornate primaverili e il cambio del guardaroba, abbiamo voglia di apparire al meglio quando usciamo o facciamo sport. Ecco perché qualche piccolo sacrificio a tavola vale la pena di farlo. Ma senza perdere il sorriso. E soprattutto risparmiando denaro.

Ecco per i pasti principali una dieta divertente con le vellutate vegane cremosissime da leccarsi i baffi. Si può farla nel week end. Provata anche da Noi della Redazione Salute e Benessere di ProiezionidiBorsa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Per chi ama il dolce, la vellutata di piselli

La crema di piselli secchi è dolce e cremosissima, perfetta per i golosi. Ci serve solo un sacchetto di piselli secchi che non richiede ammollo, va messo con tre litri d’acqua, una piccola cipolla bianca a pezzi grossi e un cucchiaio d’olio nella pentola a pressione, senza sale.

Dopo venticinque-trenta minuti di cottura a pressione, aprire e frullare al mixer o col pimer, creando un composto cremosissimo. Possiamo gustarla calda o fredda, decorando con prezzemolo, basilico o qualche seme di sesamo.

La vellutata piccante di ceci e pomodoro

Veloce e pratica, si prepara con mezzo barattolo di ceci lessati e sgocciolati, un cucchiaio di olio, un cucchiaio di pomodoro, uno spicchio di rosmarino, uno spicchio d’aglio e una punta di peperoncino.

Olio, aglio e rosmarino devono andare a fuoco alto per un minuto, aggiungiamo di colpo il pomodoro e lasciamo sfrigolare.

Uniamo i ceci sgocciolati e mezzo bicchiere d’acqua. Lasciamo cuocere qualche minuto. Leviamo aglio e rosmarino, frulliamo e aggiungiamo un pizzico di peperoncino.

Possiamo variare il gusto sostituendo il cucchiaio di pomodoro con uno di porcini secchi. E sostituire il rosmarino con un cucchiaio di prezzemolo tritato che va aggiunto alla fine.

La versatile crema di lenticchie rosse

La vellutata di lenticchie rosse si prepara con lo stesso procedimento della vellutata di piselli secchi. Aggiungendo nell’acqua di cottura un ramoscello di salvia, se piace.

Ma se dopo averla frullata asciughiamo ancora un po’ l’acqua, otteniamo un impasto più consistente, perfetto per creare delle crêpes, che possiamo gustare durante la passeggiata quotidiana obbligatoria. Possiamo anche farcirle con le creme descritte in precedenza.

Dieta divertente con le vellutate vegane cremosissime da leccarsi i baffi

Per regalarci, oltre a qualche centimetro di meno, anche una festa di colori, possiamo preparare in anticipo le nostre vellutate e gustarle fredde, mentre prendiamo il sole (invece di sederci a tavola). Versiamole a strati in bicchieri larghi e bassi. E decoriamo con cubetti di avocado, erbe fresche, semi di chia o granella di pistacchio.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te