Deutsche Bank: è arrivata la prima promozione

Non è proprio un Buy ma sicuramente è un upgrade, una prima promozione che indica il ritorno della fiducia, da parte degli analisti, per Deutsche Bank.

Il rating di UBS

UBS ha deciso di rivedere il suo rating per Deutsche Bank con un giudizio che dal precedente sell è stato trasformato in neutral. Un miglioramento nonostante la situazione estremamente delicata che si è creata sul titolo, in piena fase di ristrutturazione. Ma da UBS si è andati anche oltre: il target a 12 mesi è passato da 5,7 euro a 6,6 euro. A dare la spinta è stato proprio il nuovo progetto presentato qualche giorno fa e che annovera, tra le altre cose, anche tagli per circa 18mila posti di lavoro. La nuova strategia, infatti, secondo le previsioni di Ubs potrà produrre un rapporto rischio/rendimento significativamente più equilibrato.

I dubbi degli analisti

Il taglio della forza lavoro, previsto entro il 2022, non sarà l’unica decisione che prenderà la prima banca tedesca. Con l’uscita anche un taglio sui derivati del 20% dagli attuali valori, oltre ad una generale uscita dall’equity. Il taglio più drastico? Quello sul dividendo: cancellato per il 2019 e per il 2020. Una vera e propria rivoluzione che ha portato molti analisti ad essere dubbiosi sulle reali capacità di riuscita, da parte della banca. Troppi e troppo alti i target per Wall Street. Diversa, invece, la posizione di UBS che parla, invece, di “volontà e determinazione nel cambiare il proprio profilo” al’interno di un panorama difficile con opzioni operative particolarmente limitate.

Focus entrate

Non solo, ma l’aumento di capitale è estremamente minimo mentre nei prossimi mesi saranno cruciali le entrate perché da quello ripartirà la nuova Deutsche Bank. Entrate sotto i riflettori, dunque, anche perché in caso di particolare debolezza proprio su questo fronte, Deutsche potrebbe essere costretta a mettere mano a misure più ampie come, ad esempio, tentativi di fusione e acquisizioni.

Restando in Germania, di queste ore la notizia di una firma d’intesa tra le due case automobilistiche Volkswagen e Ford. La partnership riguarderà lo sviluppo e il potenziamento dei veicoli elettrici a guida autonoma.

Approfondimenti e scheda tecnica sul titolo 

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.