Delizia del palato, il gelato che piace tanto agli italiani

C’era una volta un famoso slogan pubblicitario che, parlando di una cucina, la definiva “la più amata dagli italiani”. Parlando di gelato, lo si può tranquillamente paragonare alla cucina, e forse, anche superarla. Un recente sondaggio condotta tra la popolazione di ogni età ha stabilito che il gelato piace al 95% degli italiani. Un autentico plebiscito, a livelli di pasta e pizza. 4 italiani su 10 hanno poi affermato di mangiarlo almeno una o due volte la settimana, il 35% qualche volta. Solo due connazionali su dieci se lo gustano raramente. Ecco perché si può tranquillamente parlare di delizia del palato, il gelato che piace tanto agli italiani.

Ma il gelato fa ingrassare?

Milioni di fan in tutto il mondo si sono sempre chiesti se il gelato faccia bene, faccia ingrassare, quante volte lo si possa mangiare. Negli anni si sono aperti due schieramenti medici: pro e contro il gelato. Tra le due fazioni sarebbe opportuno fare una premessa. Il gelato fatto in casa, o quello veramente artigianale, ricco di alimenti naturali è una cosa, il gelato conservato, un’altra. Quasi due alimenti diversi. Per esempio, il gelato artigianale utilizza il latte fresco, quello industriale invece lo scremato. Va da sé che il contenuto di vitamine, soprattutto A e B, si perdono in intensità e beneficio. Il gelato da supermercato, per quanto di qualità deve durare anche un anno, quindi abbonda di conservanti e coloranti. Quello da gelateria è prodotto per durare un paio di giorni.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

I suoi ingredienti

Il gelato è fatto di ingredienti base molto semplici: latte, zucchero, uova e ingredienti del gusto. Il gelato base, come il sorbetto al limone ha poche calorie, quello lavorato con panna, cioccolata e prelibatezze varie ovviamente ne ha molte di più. E se due palline al limone o alla fragola contengono 100/120 calorie per 100 grammi, altrettante, più sofisticate, arrivano a 300. In pratica tiramisù e stracciatella contano il doppio delle calorie di limone e fragola. E se il limone è sul podio dei più leggeri, quello in assoluto più calorico è la panna. Un gelato alla mandorla o al pistacchio, abbastanza calorico, porta comunque in dote acidi grassi buoni della frutta secca ,che combattono colesterolo e ossidazione. Gli affogati, i vari “Irish” con i superalcolici invece alzano la quota calorica in maniera esponenziale. Proprio il caso di dire delizia del palato, il gelato che piace tanto agli italiani.

Top e flop

I primi cinque gelati con meno calorie, tra le 100 e le 170 circa per 100 grammi sono: fior di latte, fragola, limone, arancio e vaniglia. I più calorici con valori oltre le 300 calorie sono: panna con cioccolata, zabaione e cioccolato, tiramisù, zuppa inglese e caffè.

Approfondimento

Mangiare più frutta e acquistare meno medicine

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te