Delicatissima la mousse di cachi che avvolgerà di gusto i pomeriggi invernali e che si prepara in pochissimi minuti

È un frutto che viene da lontano, precisamente dal lontano Giappone, tant’è che la pronuncia e trascrizione della parola italiana cachi deriva direttamente dall’orientale “kaki”. Piace per il gusto delicato e dolcissimo ed è adatto alla tavola nella stagione fredda. Infatti sia il suo sapore che il suo colore infondono una certa dose di calore. Vediamo come preparare una delicatissima mousse di cachi che avvolgerà di gusto i pomeriggi invernali e che si prepara in pochissimi minuti.

Lista degli ingredienti per quattro persone

  • 3 di cachi
  • 100 gr di amaretti
  • una melagrana
  • una manciata di mandorle tostate
  • zenzero fresco

Il procedimento è semplice e veloce e tutti possono svolgerlo in pochi minuti, basta comprare ingredienti freschi e di prima qualità. Acquistare tre cachi ben tondi e maturi. Lavare e pulire i tre frutti con cura, poi sbucciarli, togliere gli eventuali semi e porre in una terrina fonda. Dopo aver ridotti in polpa i cachi aggiungere la quantità di amaretti a disposizione e frullare insieme. Mixare bene con un frullatore a immersione fino a quando non si sarà ottenuta una quantità uniforme e densa. A questo punto la mousse è pronta. Aggiungere lo zenzero fresco grattugiato per rendere più speziato il gusto o, in alternativa, uno spruzzo di Gran Marnier. L’aggiunta di altri ingredienti dipende dal gusto personale e dalla capacità di abbinare sapori differenti, ma questo dolce al cucchiaio può essere mangiato anche senza ulteriori integrazioni.

Sgranare la melagrana, togliere i piccioli e sciacquare con attenzione i chicchi. Togliere le piccole impurità a questo frutto lo renderà ancora più buono e facile per il suo utilizzo.

Delicatissima la mousse di cachi che avvolgerà di gusto i pomeriggi invernali e che si prepara in pochissimi minuti

Completata la preparazione di questa prima parte, sgranare la melagrana, togliere i piccioli e sciacquare con attenzione i chicchi. Togliere le piccole impurità a questo frutto lo renderà ancora più buono e facile per il suo utilizzo. A parte tostare le mandorle spezzettate precedentemente o in alternativa comprarle già pronte. Per la tostatura delle mandorle mettere in padella per pochi minuti o infornare per il tempo necessario. Versare la mousse dentro ciotole di vetro, anche l’occhio vuole la sua parte e per questo dolce il vetro è preferibile alla ceramica. Decorare la superficie con chicchi di melagrana o, in alternativa, le mandorle tostate. Conservare in frigo per permettere al composto di riposare e di addensarsi bene. Servire leggermente fresco o a temperatura ambiente.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te