Dei segreti veramente sorprendenti per addormentarsi dolcemente

Per una gran numero di persone nel mondo, riuscire ad addormentarsi subito è un vero problema. Molto spesso si ricorre ad astuzie abbastanza logiche che non sempre sortiscono il loro effetto. Vediamo allora dei segreti veramente sorprendenti per addormentarsi dolcemente  .

Parlare in negativo

Il trucco consiste nel parlare alla parte infantile del nostro cervello. È noto che i bambini hanno difficoltà a percepire le frasi negative ma piuttosto quelle positive. E quando ci si rivolge ad un bambino interdicendo qualcosa, non c’è da meravigliarsi se invece fa proprio ciò che si vieta. Così prima di addormentarci ripetiamo molte volte mentalmente “Non voglio dormire!”, e vedremo che cominceremo gradatamente a chiudere gli occhi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Irrigidirsi

Non si riesce a dormire quando si è tesi, e in effetti si dorme più facilmente quando si è rilassati. Ma il rilassamento a livello muscolare avviene solo dopo la tensione. È questo che ci insegna questa antichissima posizione yoga chiamata “del cadavere”. Si cominciano a tendere i muscoli e subito dopo a rilassarli. Si parte dai piedi stendendoli, poi si passa ai muscoli delle gambe, addome e torace, mani e braccia e la testa. Alla fine il nostro corpo sarà completamente rilassato, condizione ideale per dormire subito.

Ricostruire gli episodi

Se c’è qualcosa che ci ha turbato durante la giornata e non ci permette di prendere sonno, possiamo semplicemente provare a riscrivere l’accaduto in modo giusto, riparando con equità la trama degli avvenimenti. Come in un film che finisce male, riscriverlo con un buon finale. Cosa che ci permette di ritrovare un po’ di serenità mentale.

Una tecnica di respirazione

Quando ci vogliamo tranquillizzare non c’è niente di meglio che la respirazione. Calma, rilassa e a letto fa venire semplicemente voglia di dormire. Alcuni studiosi del sonno hanno ottimizzato questa tecnica nel seguente modo: inspirare contando fino a 4, trattenere il respiro contando fino a 7 ed espirare fino a 8, e così di seguito. E sembra che funzioni davvero.

Non guardare lo smartphone

Il cellulare, per rendere i contenuti più leggibili e più netti, emette una luce a base blu. Questo tipo di luce corrisponde a quella del sole in pieno giorno. Secondo il Prof. Charles A. Czeisler del Brigham and Women’s Hospital di Boston, la luce blu passa dagli occhi al cervello, che traduce “E’ ancora mezzogiorno!” non è l’ora di dormire.

Capita così di cominciare a guardare il cellulare verso le 22.00 e ci si ritrova in piena notte per niente stanchi, con lo smartphone tra le mani. Questo inganno a lungo andare avrà delle conseguenze disastrose sull’organismo: indebolimento del sistema immunitario, insonnia, calo delle capacità cognitive, insorgenza di patologie ecc. Meglio non usare lo smartphone prima di addormentarsi.

Dei segreti veramente sorprendenti per addormentarsi dolcemente

Lavare il viso con acqua fredda prima di andare a letto, serve a rilassare i nervi. Secondo le antiche tradizioni cinesi è il Nord la posizione dove orientare la testa per ben dormire. Meglio una stanza non troppo calda, ma alla giusta temperatura di 20 gradi. Dormire con dei calzini di lana permette di riscaldare tutto il corpo. La vitamina D è importante per il sonno, per cui meglio prendere un po’ di sole durante il giorno.

Ecco come dei segreti veramente sorprendenti per addormentarsi dolcemente, possono aiutarci a conciliare il sonno.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te