È il momento giusto per acquistare azioni?
Se hai 350.000 €, ricevi aggiornamenti periodici e scarica senza spese Prospettive sul Mercato Azionario. Scopri di più >>

Deficit PIL al 2,4%: ora parte la speculazione contro l’Italia?

Entrare nel merito “proiezionale” con delle certezze su di una manovra, che strutturalmente nasce per dare frutti nel tempo e sollievo immediato a varie fasce di popolazione, potrebbe risultare strumentale e soprattutto prematuro.

Portare il rapporto deficit PIL al 2,4%, meno comunque di quanto faranno Francia e Spagna, equivale a un aumento nella formazione di nuovo debito di 10 miliardi.

Una goccia nella montagna di oltre 2000 miliardi di debito pubblico accumulata in decenni.

Allora dove sta il problema?

Il problema, è scontato dirlo, sta appunto nella mole del debito precedente, per la verità molto più alta che in Francia e Spagna e di conseguenza sotto più stretto monitoraggio da parte degli investitori internazionali.

Deficit PIL al 2,4%: ora parte la speculazione contro l’Italia? ultima modifica: 2018-09-28T08:52:17+02:00 da Gianluca Braguzzi

Trova il tuo broker

Tickmill
XM
Ava Trade

Consigliati per te

Le Fonti TV

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.