Decessi dopo la somministrazione del vaccino, l’AIFA sospende AstraZeneca ma attenzione a queste fake news

Sospeso, in tutta Italia, in via del tutto precauzionale e temporanea, la somministrazione del vaccino AstraZeneca contro il Covid 19.
A confermarlo l’AIFA, l’Agenzia italiana del Farmaco che, dopo giorni di analisi e studi, ha voluto associarsi ai provvedimenti adottati da altri Paesi europei, tra cui la Germania.

Sulla vicenda è intervenuto anche il Ministro della Salute, Roberto Speranza che si dichiara fiducioso sui prossimi passi dell’Agenzia Europea per i medicinali (EMA) che ora è chiamata a far luce sui fatti e sul legame eventuale tra decessi e vaccini.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Cos’è successo?

Ad onor di cronaca, è opportuno sottolineare che, fino a ieri, l’AIFA aveva rassicurato tutti i cittadini, dichiarando che i casi di decesso registrati dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca, avevano solo un legame temporale.

Dunque, per l’AIFA, l’allarme per la sicurezza del vaccino non era giustificata.
Oggi, invece, gli esperti italiani vogliono vederci chiaro e verificare con scrupolosa attenzione i nuovi casi per sgomberare il campo da eventuali rischi sulla salute.

Decessi dopo la somministrazione del vaccino, l’AIFA sospende AstraZeneca ma attenzione a queste fake news

Il polverone sul vaccino AstraZeneca è stato scaturito, nello specifico, da un decesso sospetto: la morte di Sandro Tognatti. Il professore di clarinetto trovato senza vita nella sua abitazione poche ore dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca.
Sequestrate le dosi del lotto ABV5811 AstraZeneca che, dopo la tragedia, la Regione Piemonte aveva sospeso.
Aperta un’inchiesta dalla Procura di Biella ed ora si indaga sulla morte del professore e sul possibile legame con il farmaco.

Attenzione alle comunicazioni false che si stanno diffondendo sui social

Intanto, in queste ore, sono tantissime le notizie false diffuse in rete, in merito alla sicurezza dei vaccini.
A denunciare la presenza di molte fake news a riguardo, la Polizia Postale.

Gli agenti, infatti, hanno comunicato che in circolazione è presente un comunicato AIFA non veritiero, riguardante i lotti di farmaco sequestrato. Inoltre, è stato riscontrato un sistema di prenotazioni dei vaccini truffa, volto a rubare i dati sensibili dei cittadini.

Attenzione a falsi sms con i quali si pubblicizza un servizio di prenotazione del vaccino contro il Covid 19.

La Polizia Postale raccomanda di non diffondere dati personali tramite messaggistica istantanea, rispondendo a falsi referenti medici.
Tali messaggi truffa contengono un link sul quale si chiede di cliccare o contattare il numero 1240 per prenotare la vaccinazione o ricevere informazioni in merito.

La Polizia Postale, infine, raccomanda di controllare solo ed esclusivamente il sito ufficiale dell’Agenzia Italiana del Farmaco. Sul portale, tutte le informazioni riguardanti i vaccini e i sistemi di prenotazione.

Se “Decessi dopo la somministrazione del vaccino, l’AIFA sospende AstraZeneca ma attenzione a queste fake news” è stato utile ai Lettori, si consiglia anche “Ecco cosa è urgente fare per salvarci la vita dai pericoli post-vaccino”.

Consigliati per te