Dati a raffica di Gianluca Braguzzi

Giornata di dati macro a raffica. E i più importanti per lo più negativi a cominciare dai nuovi occupati USA molto sotto le attese e proseguendo con gli indici PMI di Francia e Germania di poco sopra la soglia dei 50 punti che indica recessione. Insomma tempi duri per i falchi che vorrebbero alzare rapidamente i tassi. E di questo prolungamento di QE le borse potrebbero accorgersi a breve riprendendo a salire, sia pure leggermente in ritardo rispetto a quanto ipotizzato.
In tutto ciò rileviamo l’ottimismo dei direttori degli acquisti italiani e spagnoli che …o vivono su un altro pianeta… oppure stanno festeggiando la colonizzazione delle loro aziende in atto da “teutocinesi”, ogni giorno e sempre più all’assalto di asset e aziende europee specie nei paesi deboli.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te