Dati meno peggio di Gianluca Braguzzi

Al di là del fatto che, vista la strisciante, per non dire evidente, colonizzazione di cui siamo oggetto come paese, sia a livello di aziende di servizi primari (energia, telecomunicazioni, autostrade , a breve poste , ecc) nonché private, quello di produttivo che rimane localizzato in Italia dà segnali ancora deboli.
E’ pur vero che il -0.3% annuale delle vendite industriali annuali è molto meglio del -3% dell’anno scorso ma non va dimenticato che la base di partenza per questo calcolo è proprio quella generata dal -3% dell’anno scorso. Se proprio vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno consoliamoci col +1% mensile di gennaio che rispetto a-1.6% dell’anno scorso è incoraggiante. Occhio però agli ordinativi che pur migliorati su base mensile sono crollati su base annuale a un misero 0.1%. Insomma attendiamo conferme dei dati di gennaio a cominciare da una vera ripartenza occupazionale che non può essere certo quella decantata a suon di contratti riformulati o di voucher di sfruttamento.
I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te