Dal 28 febbraio si potrà accedere ai servizi INAIL solo in questo modo, ecco cosa bisogna sapere

La Redazione di ProiezionidiBorsa vuole informare i suoi Lettori sulle ultime novità introdotte dall’avviso del 10 febbraio 2021 da parte del INAIL.

L’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro, con tale comunicazione, vuole ricordare a tutti gli utenti le ultime novità riguardanti i servizi erogati.
In particolare dalla fine di febbraio, precisamente dal giorno 28, a nessuna categoria di utenti saranno rilasciate le nuove credenziali INAIL.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Per coloro già registrati e che quindi sono in possesso delle credenziali tradizionali e a cui non è posto l’obbligo di accesso esclusivo tramite SPID, CIE e CNS, restano valide le credenziali precedentemente rilasciate.
Almeno fino al termine del 30 settembre 2021, data in cui l’INAIL dovrebbe pubblicare nuove disposizioni in merito.

Dal 28 febbraio si potrà accedere ai servizi INAIL solo in questo modo, ecco cosa bisogna sapere

Inoltre, a partire dall’inizio del mese prossimo, più precisamente dal 1° marzo 2021, gli utenti registrati nel profilo Amministrazioni statali in gestione per conto dello Stato, sia che richiedano per la prima volta l’abilitazione sia che siano già in possesso di credenziali INAIL, non potranno più utilizzare le credenziali già rilasciate, ma dovranno accedere ai servizi on line tramite SPID, CIE e CNS.
Dunque, l’Ente pubblico non economico, che gestisce l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali ha avviato un processo di modernizzazione. Una velocizzazione degli accessi ai servizi, rendendoli conseguentemente più fruibili e alla portata di tutti.

Da sottolineare che l’INAIL, allo scopo di contribuire a ridurre il fenomeno infortunistico, sta incrementando una serie di attività, riguardanti:

a) monitoraggio continuo dell’andamento dell’occupazione e degli infortuni;

b) indirizzo, formazione e consulenza in materia di prevenzione alle piccole e medie imprese e agli organi di controllo;

c) finanziamento alle imprese che investono in sicurezza;

d) ricerca finalizzata alla prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro.

Se “Dal 28 febbraio si potrà accedere ai servizi INAIL solo in questo modo, ecco cosa bisogna sapere” è stato utile ai Lettori, si suggerisce anche “3.000 euro per 6 mesi, in arrivo i fondi per lavorare nella Pubblica Amministrazione”.

Consigliati per te