Daily brief comment

di Dott.Gianluca Braguzzi Gestore di Fondi comuni di investimento
La giornata di oggi ha definitivamente certificato che i mercati europei sono , per usare un termine automobilistico, ingolfati.
Ovvero non riescono a partire.
Per il momento né al rialzo né al ribasso. La maggior propensione a formare candele giornaliere nere fa però pensare a una uscita ribassista di almeno 4/6% che però non dovrebbe essere quella dell’inversione definitiva di cui si parlava ieri e che verosimilmente si realizzerà quando negli USA la FED chiuderà definitivamente i serbatoi della liquidità.
Quindi lo storno che ci attendiamo potrebbe poi rivelarsi un ‘ottima opportunità per una nuova fase di rialzi che potrebbe portare gli indici USA ai sospirati target di 4000 per il NASDAQ 100 e 2000 per l’S&P 500.
I livelli critici del bund future ormai fuori da ogni collegamento con titoli reali invita comunque ad attendere conferme a questa ipotesi di dinamica ribassista che presumibilmente porterebbe il future obbligazionario tedesco oltre la incredibile quota di 150.
(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te