Da provare assolutamente le fave dei morti, il dolce angelico della tradizione

In prossimità della commemorazione di tutti i defunti, più comunemente conosciuta come il “giorno dei morti”, la Redazione vuole omaggiare tutte le persone che non ci sono più. Come? Con un dolce tipico della tradizione che, generalmente, si prepara proprio per il due novembre. Molto facili da realizzare, le fave dei morti sono dei piccoli biscotti a base di farina di mandorle. Gustose, morbide e decisamente deliziose, le fave dei morti sono amatissime non solo dai bambini ma anche dalle persone più anziane che evitano altre tipologie di biscotti.

Ingredienti per 6 persone

  • 100 g di mandorle;
  • 150 g di zucchero;
  • 1 uovo;
  • 90 g di farina tipo 00;
  • 50 g di burro morbido;
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere;
  • 1 limone;

Da provare assolutamente le fave dei morti, il dolce angelico della tradizione. Procedimento

Come anticipato la preparazione di questi sfiziosi dolcetti è semplice e veloce. Innanzitutto, il primo passaggio consiste nel far tostare le mandorle in forno per 5-7 minuti a 150°.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Inserire le mandorle nel mixer, tritare fino a formare una farina. In una ciotola, versare la farina di mandorle, lo zucchero e l’uovo. Mescolare con cura e aggiungere la farina precedentemente setacciata. Ammorbidire con il burro e dopo spolverare con la cannella e la buccia grattugiata di un limone.

Il segreto è amalgamare bene gli ingredienti e quando il composto risulterà omogeneo, coprire con la pellicola trasparente. Lasciare riposare in frigorifero per circa un’ora. Trascorso il tempo necessario, prendere l’impasto e con l’aiuto di un cucchiaio formare delle piccole palline, leggermente allungate.

Infine, prendere una teglia e ricoprire con un foglio di carta da forno, poi disporre i biscotti sulla placca. Infornare per circa 15 minuti a 180°. Attenzione alla cottura, un’eccessiva dose di calore renderà i biscotti troppo secchi e non così appetibili come vuole la tradizione. Meglio sfornare i biscotti leggermente più morbidi che troppo cotti. Ed ecco che le fave dei morti sono pronte per essere servite. Spolverate con uno strato di zucchero a velo ed il gioco è fatto.

Se “Da provare assolutamente le fave dei morti, il dolce angelico della tradizione” è stato utile al Lettore, si consiglia anche “Ecco come deliziare gli ospiti con la focaccia all’uva pronta in pochi minuti“.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te