Da luglio le società non professionistiche dovranno attenersi a questa nuova normativa

Per determinate categorie l’obbligatorietà del possesso della posta elettronica certificata  ormai vige da molto tempo. Prossimamente da luglio le società non professionistiche dovranno attenersi a questa nuova normativa. Perciò tutti coloro che gestiscono una società sportiva non professionista per svolgere determinate pratiche tipo affiliazioni, tesseramenti e relativi rinnovi dovranno ricorrere per forza all’uso della Pec.

La comunicazione della Lega Nazionale Dilettanti

La FIGC ha introdotto la regola nel nuovo Codice di Giustizia Sportiva. Di conseguenza la Lega Nazionale Dilettanti, in vista della prossima scadenza, ha ricordato a tutti cosa fare per adempiere. E’ pur vero che l’apertura della posta elettronica certificata riguarda prettamente le società sportive, ma gli atleti devono per forza verificare l’esistenza. Infatti quando avverrà il tesseramento degli atleti, ognuno dovrà comunicare la Pec della società altrimenti scatta l’impossibilità di assolvere all’atto previsto dalla federazione.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Quanto scatta l’obbligo

La FIGC lo scorso anno ha fatto un preciso scadenziario. Infatti le società professionistiche entro il 30 giugno hanno provveduto a rispettare la regola. Parallelamente le società non professionistiche hanno avuto maggiore tempo perché la scadenza massima è stata fissata per il primo luglio 2021. Oramai siamo a pochi mesi dalla fatidica data cerchiata in rosso dagli sportivi dilettantistici. Logicamente non tutti hanno già provveduto ma ormai il conto alla rovescia è iniziato. Perciò non resta che darsi da fare per ottenere una posta elettronica certificata a nome della società sportiva.

La Pec serve per ridurre tempo e risparmiare soldi

Non è nostra intenzione consigliare quale provider utilizzare per ottenere la posta elettronica certificata. Parallelamente possiamo assicurare la platea di Lettori rappresentanti delle squadre sportive non professionistiche che la procedura è veramente semplice. I vantaggi per possedere una Pec non sono solo strettamente legati ai rapporti con la Lega ma permettono di inviare e ricevere comunicazioni che hanno la stessa validità legale di una raccomandata postale con ricevuta di ritorno.

Perciò la Pec è fondamentale perché consente anche di interagire telematicamente con la Pubblica Amministrazione e con l’Agenzia delle Entrate.  Da luglio le società non professionistiche dovranno attenersi a questa nuova normativa possedendo la posta elettronica certificata.

Consigliati per te