Da cucinare col radicchio non il solito risotto ma questo gustoso primo piatto per fare il pieno di antiossidanti, proteine e vitamine

Mangiare è un’azione quotidiana e banale quanto a volte complessa. Infatti, la scelta degli alimenti e delle ricette deve tenere in considerazione diversi fattori. Da un lato il gusto, che dovrà appagare le nostre papille gustative. Dall’altro anche le sostanze contenute negli alimenti e che potrebbero risultarci benefiche.

Dunque, sarà bene sapere dovere rivolgere la nostra attenzione. Ad esempio, sapere quale carne ovina o caprina conterrebbe più ferro, così come quali ortaggi gioverebbero al cervello e alla memoria.

Non meno importanti per il nostro organismo proteine, vitamine e antiossidanti. Elementi che dovremmo ricercare nei nostri abbinamenti alimentari. Quindi, da cucinare col radicchio non il solito risotto, ma questa ricetta che consentirebbe di fare scorta di quei preziosi elementi.

Proprietà da sfruttare

Il radicchio ha un sapore amarognolo molto caratteristico e che risulta particolarmente appetitoso. Solitamente lo si sfrutta per fare un classico risotto, ma in questo caso ci giochiamo la possibilità di arricchirlo con un gusto deciso che ben ci si sposa. Si tratterebbe di quello del riso Venere, un riso dal colore nero e dal sapore davvero intenso. Il riso venere ci fornirebbe anche un’ulteriore possibilità, quella di fare scorta di sostanze importanti. Avrebbe più vitamine e proteine rispetto al normale riso bianco. Inoltre, avrebbe anche numerosi antiossidanti utili contro l’invecchiamento cellulare e le malattie cardiovascolari.

Ad amplificare poi le note stuzzicanti del piatto saranno i buonissimi gamberetti.

Dunque, ci serviranno:

  • 300 g di riso Venere;
  • 150 g di radicchio;
  • 150 g di gamberetti;
  • 1 cipolla;
  • brodo vegetale;
  • olio extravergine di oliva;
  • mezzo bicchiere di vino;
  • sale.

Da cucinare col radicchio non il solito risotto ma questo gustoso primo piatto per fare il pieno di antiossidanti, proteine e vitamine

Irroriamo dell’olio in una padella. Tritiamo finemente la cipolla e ve la porremmo a soffriggere. Intanto puliamo i gamberetti e sciacquiamone le teste sotto l’acqua. Aggiungiamole in padella e facciamole soffriggere per dare più sapore. Una volta doratesi le teste, solleviamole e buttiamole.

Aggiungiamo il riso venere e facciamolo tostare. Sfumiamo poi col vino bianco. Versiamo il brodo vegetale fino a coprire completamente il riso e facciamo cuocere per una ventina di minuti. Il riso Venere ha una cottura più lunga di quello normale, dunque controlliamo se il brodo versato sarà sufficiente o se servirà versarne dell’altro.

Tritiamo il radicchio. Quando il riso è quasi cotto e vi rimane poco brodo, aggiungiamovi il radicchio e i gamberetti sgusciati. Saliamo. Ultimiamo la cottura.

Ed ecco pronto il nostro riso che sarà davvero da leccarsi i baffi. Non solo sarà una prelibatezza dai sapori vari e bilanciati, ma anche un piatto che dovrebbe fornirci benefici grazie alle proprietà del riso Venere usato.

Lettura consigliata

Questo secondo a base di pesce preparato in pochi minuti abbasserebbe il colesterolo ed è anche gustosissimo

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te