Cucinare un delizioso sformato di patate per cominciare al meglio l’anno nuovo

La cucina tradizionale partenopea è ricca di alimenti saporiti e gustosi. In moltissime occasioni, alla base delle principali preparazioni napoletane troviamo le patate. Le sapienti mani delle massaie campane lavorano in maniera esemplare le materie prime più “povere” ottenendo sempre dei risultati strepitosi. Un esempio, tra i tanti, dell’intelligente utilizzo delle patate è il celeberrimo gâteau. Questo nome, col tempo, ha subito diverse modifiche. La parola nella sua forma originale venne, in brevissimo tempo, italianizzata fino ad entrare di diritto nel vocabolario di uso comune. Il gatò o gattò è un piatto squisito e facilissimo da preparare. Ecco alcuni preziosi consigli su come cucinare un delizioso sformato di patate per cominciare al meglio l’anno nuovo.

Cosa occorre

Questa ricetta, tanto semplice quanto gustosa, richiede l’utilizzo dei seguenti ingredienti:

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina
  • 1 chilogrammo di patate
  • 2 uova
  • 50 grammi di grana padano
  • 50 grammi di latte intero
  • 200 grammi di scamorza affumicata
  • 150 grammi di prosciutto cotto, tagliato a dadini
  • 20 grammi di burro
  • 30 grammi di pan grattato
  • sale e pepe, q.b.

La lista degli ingredienti elencati permette di preparare uno sformato che può essere facilmente contenuto in uno stampo da 20 – 22 centimetri.

Procedimento

Per prima cosa occorre scegliere patate della medesima pezzatura, questo permetterà di migliorare le tempistiche e ottenere una cottura uniforme. Dopo averle opportunamente lavate, utilizzare una pentola dalla capienza idonea per contenerle. Bollire per circa 30 minuti i tuberi, infilzandoli con la forchetta per capire se si sta ottenendo la cottura voluta.

Scolare e procedere a schiacciare le patate, utilizzando l’apposito arnese. La buccia, a discrezione, andrà rimossa. Delle patate schiacciate, solo la purea servirà per realizzare il piatto. La purea, ancora tiepida, andrà trasferita in un recipiente idoneo fino a quando si raffredderà del tutto.

A questo punto, incorporare alle uova sbattute: latte, grana padano, sale e pepe. Aggiungere la scamorza e il prosciutto cotto tagliati a dadini. Mescolare il composto con la purea di patate, mediante l’utilizzo di un cucchiaio di legno fino ad ottenere la consistenza desiderata.

Una cottura perfetta

Nel frattempo si dovrà iniziare ad imburrare una teglia “apribile” per permettere al composto di essere rimosso con rapidità a fine cottura. Versare nello stampo una parte del pangrattato e successivamente l’impasto vero e proprio. Livellare il tutto con una spatola da cucina e utilizzare la quantità rimasta di pan grattato per “spolverare” la superficie dello sformato. Proprio questo ingrediente, permetterà di creare la fantomatica “crosticina” che rende questo piatto così amato.

Per ottenere una cottura strepitosa, cuocere a 180° per 50 minuti in un forno ventilato. Il pangrattato in superficie, come detto in precedenza, creerà una crosticina. Per ottenere una doratura invidiabile, utilizzare la funzione “grill” negli ultimi minuti di cottura.

Ecco svelato il modo con cui cucinare un delizioso sformato di patate per cominciare al meglio l’anno nuovo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te