Croccanti fuori e morbide dentro sono questi i geniali trucchetti per cucinare le patate dolci

La patata americana, o batata, è un tubero dal sapore neutro e dalla polpa particolarmente dolce. È di facile abbinamento ad altri ingredienti, quindi utile per la realizzazione di numerosi e gustosi piatti. Ottima se consumata fritta, al forno, ma ideale anche se utilizzata per la creazione di ricette dolci cosparsa di zucchero e cannella. Infatti, È questo il metodo più goloso per cucinare le patate che sta spopolando per la sua bontà e che ci salverà in ogni occasione per la sua velocità.

Dunque, croccanti fuori e morbide dentro sono questi i geniali trucchetti per cucinare le patate dolci.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Come cucinarle

Le patate dolci come abbiamo già detto si prestano bene a numerose preparazioni ma anche a tante cotture differenti, tutte molto gustose.

Dal sapore molto simile alle castagne, le patate dolci sono ottime se consumate al cartoccio. Questa cottura permette di consumarle interamente con la buccia. Basterà avvolgerle prima nella carta da forno e poi nella carta stagnola, e metterle in forno per 180 gradi per un ora. Terminata la cottura, affettarle e condirle con olio, sale e qualche spezia a piacere.

Gustosissime anche se consumate fritte. È possibile affettarle a modo di chips con tutta la buccia, che ci permetterà di assorbire meno i grassi saturi e di ridurre il carico glicemico dell’alimento. Procedere alla frittura in olio di arachidi bollente. Per averle particolarmente croccanti è indispensabile riporne nella casseruola poche per volta e ben asciutte così da evitare che l’olio si raffreddi e di farle diventare molli.

Ma il metodo migliore per consumarle, e trarne così tutti i benefici, è a crudo, in quanto il calore ne altera le proprietà.

Quindi, croccanti fuori e morbide dentro sono questi i geniali trucchetti per cucinare le patate dolci.

Errori da evitare

Scartare la buccia è un errore comune. Infatti nella buccia sono contenuti numerosi nutrienti utili per la prevenzione contro l’invecchiamento cellulare e per la lotta ai radicali liberi. Ma anche per contrastare colesterolo e diabete oltre che per ridurre la glicemia.

Un altro errore comune è pensare che fanno ingrassare. In realtà per 100 g contengono solo 86 kcal e sono molto meno caloriche delle patate normali.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te