Crisi dei mercati per 2 mesi: come comportarsi?

Riguardiamoci il frattale fino a Dicembre.

In rosso l’andamento reale delle borse americane ed in blu la previsione annuale.
Il nostro scenario non è cambiato: discesa (grande occasione di acquisto di medio termine) fino a fine Settembre/inizio Ottobre intervallata, da rimbalzi e poi rally natalizio fino alla penultima/ultima settimana di Dicembre.

“HYCM”/
“HYCM”/

Cattura

Il pretesto della discesa dei Mercati
Fin da quando esiste l’uomo, il ciclo economico è passato da fasi di recessioni/rallentamento a fasi di espansioni, e quindi da quando esistono i Mercati azionari, si è passati da fasi di Bear Market o correzioni, a fasi di Bull Market.Sapendo queste regole da abbeccedario, noi riteniamo che sia inutile capire e chiedersi il perchè della discesa attuale dei Mercati, non facciamo altro che prenderne atto, senza stupirci minimamente, in quanto i movimenti dell’ultimo anno e poi degli ultimi mesi, e poi degli ultimi giorni,ce li aspettavamo,come ci aspettiamo in alcuni momenti,nei prossimi anni periodi di espansione intervallati da periodi di recessione/rallentamento. L’importante è capire o avere l’idea di quando possano verificarsi questi movimenti,e per questo, a parer nostro,l’unico strumento valido è la Storia e la Statistica.

Fino al 30 Luglio puoi acquistare i nostri Ebook che ti insegnano ad investire in Borsa a Prezzi SUPERSCONTATI!
Osservate i due grafici sotto :
Il primo traccia la mappa del Sentiment
Il secondo è un confronto storico fra Pil e quotazioni del Dow Jones

blank
blank
La Storia insegna questo :
I Mercati Azionari si muovono quasi di pari passo con il ciclo economico, quindi significa che bisogna acquistare nei momenti di contrazione economica ( quando le cose vanno male e la realtà si presenta più nera della mezzanotte ) e vendere nei momenti di espansione economica ( quando le cose vanno bene e si presentano floride ).
Perchè l’investitore medio, fa quasi sempre il contrario?
Proiezionidiborsa.it Il Portale di Analisi Finanziaria e di segnali gratuiti su Titoli/Indici/Valute e Commodities
Ogni giorno Analisi e previsioniIscriviti alla nostra NewsLetter Inserendo la tua email nel campo sotto
[newsletter_signup_form id=0]

Perchè non conosce le semplici regole economiche o per altri motivi?

La spiegazione è questa : l’investitore medio, a sentire le statistiche ,il più delle volte non si muove per ragioni economiche, ma per sentiment, per sensazioni, per umore, per euforia o per panico e a volte per effetto emulazione.
Questo è il motivo storico per cui , si afferma, che il 90% degli investitori vende sui minimi e acquista sui massimi.
Regola n.1 : acquistare nei periodi neri e vendere nei periodi floridi.
Oltre a questa semplice regola, che di sicuro in questo momento, starà facendo storcere il naso a qualche purista della materia, (ma noi non stiamo tenendo un corso universitario, e vogliamo soltanto farci capire ), un’ altra regola importante è la statistica e la storia :
ci sono momenti buoni per comprare e momenti buoni per vendere: è un dato ineluttabilmente storico, che nessuno può contraddire.
Quindi, ci chiediamo: perchè l’investitore deve rischiare in quei momenti in cui le probabilità non gli sono favorevoli? Non abbiamo ancora trovato risposta.
Tutti gli investitori hanno sentito parlare delle bolle speculative che si sono periodicamente succedute e dei Crash che ne sono seguiti. Nonostante ciò, tutti conoscono almeno una persona che ne sia rimasta vittima! Infatti, sebbene nella storia ci siano molte lezioni da cui trarre insegnamento, ogni volta che si verifica una bolla e poi il crash,la maggiore parte degli investitori ne rimane vittima, trovandosi nel posto e nella posizione sbagliati. Ma si può evitare di essere in questi posti e momenti sbagliati? Sì,basta capire che una bolla non è altro che una delle fasi del mercato azionario che periodicamente si ripetono. Per cui è importante imparare a capire/individuare le varie fasi del mercato.
La statistica dice che fino a metà Settembre/inizio Ottobre, i mercati azionari hanno una elevatissima probabilità di scendere ancora.
Oltre a tracciarci una mappa storica, che ci evidenzia il possibile scenario futuro, attraverso i nostri modelli, stiamo tracciando delle temporanee proiezioni di di prezzo, che potete leggere sulle pagine del nostro Portale.
(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te