Criptovalute in cerca di riscatto

Giornata di rimbalzo interessante per le criptovalute. Rimbalzo che potrebbe trasformarsi in qualcosa di consistente se solo scattassero da qui a fine anno le ricoperture per le pressanti posizioni short che hanno inciso non poco nei forti ribassi accumulati negli ultimi tempi.

La doppia botta al settore inferta dalle dichiarazioni del FMI e di Roubini ha facilitato il compito alla speculazione che ha trovato un’autostrada sgombra di compratori sulla via del ribasso.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Bottom nel 2019 per le criptovalute

A questo punto a prescindere da quanto sarà l’entità del rimbalzo è alquanto difficile che non assistiamo nel 2019 a nuovi minimi per le criptovalute.

Un bottom profondo ancora un 20/30% rispetto ai livelli attuali fornirebbe , allora sì, una grandissima opportunità di acquisto.

Rimane assolutamente ferma l’indicazione di utilizzare in questo segmento iper-speculativo solo una percentuale limitata dei propri risparmi.

In questa fase abbiamo anche segnalato, sempre nel limite suddetto, di ricreare liquidità per intervenire a mediare sui target che andremo ad evidenziare.

Attenzione alla selezione: Ripple in prima fila, meglio del Bitcoin

Il fatto che a guidare il rimbalzo odierno siano Ripple e Stellar (almeno tra le critpovalute più diffuse) non stupisce più di tanto.

Ripple è tra l’altro una delle pochissime criptovalute che negli ultimi ribassi non ha aggiornato i minimi del secondo semestre 2018 mostrando una considerevole forza relativa.

Per questo continuiamo a pensare che Ripple, in un portafoglio selezionato, debba avere un ruolo importante. Ancora di più del Bitcoin che invece il minimo citato l’ha aggiornato eccome.

Selezione con criterio

I criteri su cui basiamo la nostra selezione sono numerosi, riassumiamo qua i principali:
progetto: molte criptovalute hanno presentato progetti inconsistenti o di difficile attuazione o addirittura inesistenti.
Il mercato prossimo venturo delle critpovalute esisterà su progetti di sostanza il resto meglio lasciarlo perdere.

fruibilità monetaria: lo stesso Bitcoin , anche nella versione Bitcoin Cash, ha troppo trascurato l’aspetto della circolazione facile e veloce della moneta.
Le prime criptovalute che risolveranno questo problema acquisiranno un vantaggio competitivo enorme e sul mercato saranno ampiamente premiate.

tiratura definita e limitata: se le criptovalute debbono essere una alternativa credibile alle valute tradizionali, il plus principale rimane quello di avere chiaro quante monete a regime saranno state “minate “ ovvero messe in circolazione.

Informazioni oscure su questo aspetto per noi vorranno dire esclusione o comunque limitazione forte (e comunque solo nel caso che i punti 1 e 2 siano super…)nell’acquisto di critpovalute a tiratura sconosciuta…

Ripple per esempio ha un target finale di 100 miliardi di monete…già definito!

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te