Credito Valtellinese conferma l’impostazione ribassista e un titolo sul quale non puntare al rialzo. I livelli da monitorare

Il Credito Valtellinese (Creval) ha chiuso la seduta del 14 agosto a 0,0985€ in ribasso del 3,43% ed oggi è in ribasso di oltre 1%.

Alla chiusura del 9 agosto scrivevamo

“HYCM”/
“HYCM”/

A mercati chiusi è arrivata la notizia che la banca è tornata in utile battendo le attese degli analisti, ma, sopratutto, ha dimezzato dai massimi storici il ratio sulle esposizioni deteriorate, ora all’11,2%, vicino all’obiettivo del 10,5% di fine anno.

Bisogna vedere come reagirà il mercato a questa notizia. Noi possiamo individuare i livelli oltre i quali possiamo attenderci forti movimenti direzionali.

Al rialzo va monitorata la rottura di area 0.10881€ (I° obiettivo di prezzo). Oltre questo valore le quotazioni punterebbero il II° obiettivo di prezzo in area 0.12847€.

Al ribasso va monitorata la tenuta di area 0.10132€ la cui rottura potrebbe provocare una forte accelerazione ribassista.

La proiezione ribassista è stata ampiamente confermata. Possiamo solo aggiungere che il ribasso in corso ha il suo I° obiettivo di prezzo in area 0,09581€ (linea tratteggiata). Inoltre va notato che l’ultimo baluardo della proiezione rialzista passa proprio per area 0,09663€. Per cui quanto accadrà in area 0,09581€-0,09663€ sarà decisivo per le sorti di medio periodo.

blank

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te