Credito d’imposta per ricerca e sviluppo: caso pratico

Ho parlato in un precedente articolo del credito d’imposta per investimenti in attività di ricerca e sviluppo.

E’ inutile dire che investire in ricerca e sviluppo è una delle scelte più sagge che si possano fare in azienda, perché si hanno molteplici vantaggi.
Quali i vantaggi che si riflettono sull’azienda?

  1. Opportunità di crescita e sviluppo di nuovi mercati;
  2. Vantaggi economici in quanto il credito d’imposta è un vero ricavo con conseguente miglioramento della redditività aziendale;
  3. Vantaggi finanziari per i credito che può essere usato in compensazione con i tributi evitando quindi di levare liquidità dalla azienda;
  4. I ricavi non tassati che per una azienda sono il meglio che si possa desiderare UC (Utili Civili)>UF (Utili Fiscali). Ho un maggior utile ed un minor carico fiscale.

Un caso reale di credito d’imposta per ricerca e sviluppo

Ma passiamo ad un caso pratico di una azienda di piccole dimensioni operante nella impiantistica con circa 15 dipendenti tra operai di cantiere, amministrativi, progettisti e commerciali.

Questi i numeri:

Verifica senza impegno a quanto può ammontare il tuo credito d’imposta per ricerca e sviluppo. Clicca qui.

Dall’analisi dei numeri possiamo notare che abbiamo un saldo finanziario netto di € 106.438, quale differenza tra il credito d’imposta da utilizzare in compensazione di € 171.438 ed il costo della consulenza di € 65.000 che potrà essere erogato in tranche da concordare agli effettivi utilizzi del credito stesso.

E’ da notare, cosa molto importante, che a fronte del progetto di ricerca e sviluppo oltre al saldo finanziario netto si hanno benefici fiscali complessivi per € 62.546 per i risparmi Ires (Imposta sul reddito delle società) ed Irap (Imposta Regionale sulle attività produttive) sul personale.

Altra cosa da notare è il rapporto tra il costo del personale e l’importo del credito d’imposta. Solo questa grandezza ci deve far riflettere sull’opportunità che può produrre un investimento in attività di ricerca e sviluppo.

Che dire di più, se volessimo prendere una decisione con l’utilizzo della matrice SWOT non ci sarebbero dubbi, investiamo in Ricerca & Sviluppo.

Articoli precedenti Aziende e Fisco

 

Franco Laureana

Profilo News Contatto

 

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.