Credito d’imposta del 50% sulle sponsorizzazioni

Il decreto di agosto   all’articolo 81 ha introdotto un credito d’imposta del 50%  sulle sponsorizzazioni a squadre ed  atleti.

Il credito d’imposta del 50% sulle sponsorizzazioni è una manna per le associazioni ed i club colpiti dalla forte crisi connessa alla pandemia COVID.

A chi spetta

Il credito d’imposta del 50% spetta alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie,  incluse le sponsorizzazioni.

Per quali sponsorizzazioni

Le sponsorizzazioni sono quelle nei  confronti  di  leghe che organizzano campionati  nazionali  a  squadre  nell’ambito  delle discipline olimpiche ovvero  società’  sportive  professionistiche  e società  ed  associazioni  sportive  dilettantistiche.

Il requisito e che siano  iscritte   al registro CONI operanti in discipline ammesse ai Giochi Olimpici e che svolgono attività’ sportiva giovanile.

Per quale periodo e per che limite

Il periodo interessato   decorre dal 1° luglio 2020 e fino al  31 dicembre 2020, nel limite massimo complessivo di spesa  di € 90 milioni di euro.

Mancanza di risorse

Nel  caso  di insufficienza  delle  risorse  disponibili  rispetto  alle  richieste ammesse, si procede alla ripartizione tra  i  beneficiari .

In quale misura, in  misura proporzionale al credito di imposta astrattamente spettante,  con  un  limite  individuale  per soggetto pari al 5 per cento del totale  delle  risorse  annue.

Soggetti esclusi

Sono  escluse  dal credito d’imposta del 50% sulle sponsorizzazioni quelle nei confronti di soggetti che aderiscono  al  regime previsto dalla legge 16 dicembre 1991, n. 398.

Come si usa e come si ottiene

Il  credito  d’imposta è   utilizzabile   esclusivamente   in compensazione, ai sensi dell’articolo 17 del  decreto  legislativo  9 luglio 1997, n. 241, previa istanza  diretta  al  Dipartimento  dello sport della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Pagamenti

Come di consueto l’incentivo spetta a condizione  che  i  pagamenti siano effettuati con versamento bancario o  postale  ovvero  mediante altri sistemi di pagamento tracciati.

Limiti

L’investimento in campagne pubblicitarie  deve essere di importo complessivo non inferiore a 10.000 euro.

Ulteriore limite e che per il  periodo  d’imposta 2019, gli enti sponsorizzati devono avere ricavi almeno pari  a  200.000  euro  e fino a un massimo  di  15  milioni  di  euro.

Dichiarazioni

Le  società  sportive professionistiche    e   società    ed    associazioni     sportive dilettantistiche,     devono certificare di svolgere attività  sportiva giovanile.

Come esperti di Fisco ed Economia di  ProiezionidiBorsa suggeriamo di verificare la serietà e la correttezza dell’Ente da sponsorizzare.

 Approfondimento

Limiti per spese di pubblicità e sponsorizzazione

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.