Crediti di imposta sulle detrazioni edilizie, ulteriori novità

Crediti di imposta sulle detrazioni edilizie, ulteriori novità. L’Agenzia delle Entrate ha chiarito in merito ai crediti di imposta sulle detrazioni edilizie. Rientra in questa casistica il super bonus 110%.

Il decreto Rilancio disciplina le spese sostenute in questo anno e per quello successivo, liberalizzando  sia lo sconto in fattura da parte del fornitore che la cessione. I crediti di imposta sulle detrazioni edilizie hanno una prevalenza su altre disposizioni normative in corso. Questo discorso è di assoluta importanza ed attualità. L’Agenzia delle Entrate ha chiarito in materia di cessione della detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica al fornitore di energia elettrica.

Prova il Trading iBroker in TradingView con una Demo Gratuita e dati in tempo reale.
Attivabile subito.

PROVALA ORA!

Cosa avviene

L’amministrazione finanziaria ha detto che le limitazioni alle cessione dei crediti d’imposta per gli interventi di riqualificazione energetica riferiti al decreto legge n. 63 del 2013 sono superate. Si deve tenere presente dunque del decreto Rilancio. Cosa cambia? L’Agenzia delle Entrate concede al contribuente di cedere ai fornitori della società che ha eseguito i lavori il credito di imposta. Questo vale anche per il caso dei fornitori di energia elettrica.

Vediamo nello specifico

Con la risoluzione prima esplicata l’Agenzia delle Entrate ha precisato che il committente dei lavori proceda alla cessione all’impresa esecutrice dell’intervento di riqualificazione energetica.

Di conseguenza l’impresa esecutrice degli interventi, può cedere tale credito d’imposta a terzi, indistintamente che sia un fornitore oppure un istituto bancario.  Un’altra soluzione è utilizzare il credito di imposta in compensazione nei propri modelli F24. Una vera e propria catena di cessioni.

Il vuoto normativo

Ad oggi l’Agenzia delle Entrate ammette che le modalità attuative di queste cessioni non esistono. Chi di dovere non ha ancora emanato il provvedimento direttoriale. Perché si sta perdendo tutto questo tempo? La legge prevede l’emanazione nei trenta giorni successivi alla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto Rilancio.

La via telematica

Su un punto c’è una certezza, queste nuove normative saranno in via telematica in modo da rendere meno farraginoso l’intero processo. Questa misura può aiutare il settore edilizio in modo da sopperire alla carenza di liquidità delle imprese. Crediti di imposta sulle detrazioni edilizie, ulteriori novità in vista.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.