Cos’è meglio tra una carta di credito, di debito e una prepagata

Le video guide di PdB

Negli ultimi anni, le carte di pagamento sono diventate uno strumento essenziale per tutti i cittadini. I vantaggi di questi strumenti sono moltissimi e a volte sono l’unica modalità per effettuare determinate spese. Pensiamo ad esempio agli acquisti on line, possibili soltanto utilizzando la propria carta di credito o prepagata. Inoltre, tutte le carte di pagamento rientrano tra gli strumenti tracciati necessari per effettuare transazioni di importo superiore a 2.000 euro. In questo articolo tratteremo proprio questi strumenti di pagamento e ne scopriremo le differenze. Individueremo, quindi, cos’ è meglio tra una carta di credito, di debito e una prepagata.

Le carte di debito

Le carte di debito sono note anche con il nome bancomat, dal circuito che utilizzano. Esse presuppongono l’esistenza di un rapporto di conto corrente tra il titolare ed un Istituto di credito. Proprio la giacenza di questo conto corrente rappresenta l’importo massimo trasferibile con la carta. Le transazioni avvengono infatti utilizzando i soldi depositati sul conto e si realizzano in tempo reale. In altre parole, ogni pagamento sarà immediatamente visibile e ridurrà l’importo disponibile sulla carta. Le carte di debito sono normalmente usate per prelevare agli sportelli ATM e pagare nei negozi. Normalmente non consentono di pagare on line.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Le carte di credito e le prepagate

Per capire cos’è meglio tra una carta di credito, di debito e una prepagata, dobbiamo fare chiarezza sulle relative differenze. C’è spesso confusione tra le carte di credito e le prepagate. Questo succede perché utilizzano gli stessi circuiti internazionali e perché entrambe consentono di effettuare pagamenti on line. La differenza tra questi due strumenti è relativa all’esistenza di un vero e proprio rapporto di finanziamento per le carte di credito. In questo caso, infatti, il cliente effettua delle spese utilizzando soldi dell’emittente che restituirà solo in un secondo momento. Le prepagate, invece, funzionano analogamente alle carte di debito. Necessitano quindi di un saldo positivo per consentire dei pagamenti.

Cos’è meglio tra una carta di credito, di debito e una prepagata

Dalle differenze analizzate abbiamo visto che non esiste uno strumento migliore dell’altro. Non possiamo quindi stabilire cos’ è meglio tra una carta di credito, di debito e una prepagata perché dipende dall’uso che se ne fa. Per gli acquisti on line, carte di credito e prepagate sono certamente la scelta obbligata. Mentre per prelevare le carte di debito sono le più convenienti. Inoltre, le carte di credito, a differenza delle altre, consentono di utilizzare capitali in prestito. Per questo motivo è fondamentale cautelarsi da possibili truffe e clonazioni. Abbiamo analizzato questa problematica in un recente approfondimento.

Le video guide di PdB

Consigliati per te