Cos’è il raffrescatore scelto quest’estate da gran parte degli italiani?

Quando il caldo si fa sentire, non c’è pazienza che regga, dobbiamo trovare una soluzione. Le proviamo tutte: dai classici condizionatori e ventilatori, ai metodi più “casalinghi”, con bottiglie d’acqua, cubetti di ghiaccio, tende bagnate, ecc. Non c’è limite alla mente umana… accaldata.

Se anche noi siamo in questa situazione e dopo averle provate tutte abbiamo deciso di comprare un condizionatore, aspettiamo un altro poco. Vediamo insieme quest’altra possibilità che ProiezionidiBorsa propone.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Si tratta del raffrescatore, una via di mezzo tra ventilatore e condizionatore. Vediamone insieme i pro e i contro.

Cos’è il raffrescatore scelto quest’estate da gran parte degli italiani?

I vantaggi di questo dispositivo

Utilizzato fin dall’epoca dei Romani, il raffreddamento evaporativo è un metodo per rinfrescare stanze di piccole o medie dimensioni, o anche grandi zone chiuse.

Il raffrescatore trasforma il calore della stanza in brezza fresca tramite un dispositivo che utilizza l’acqua. Attraverso l’acqua, il raffrescatore non emette aria umida, che appesantirebbe l’ambiente, ma allo stesso tempo non tende a seccarla, cosa che fa il condizionatore.

Per questo motivo è ritenuto più salubre del condizionatore. I costi, inoltre, sono competitivi, perchè non costa molto acquistarlo, né mantenerlo. Ha anche un basso impatto ambientale perchè utilizza meccanismi totalmente naturali, senza gas refrigeranti o altre sostanze chimiche dannose per l’ambiente.

Come funziona il raffrescatore evaporativo?

Dopo aver visto cos’è il raffrescatore, scelto quest’estate da gran parte degli italiani, capiamo come funziona.

Per prima cosa, questo dispositivo assorbe l’aria calda e umida per poi trasformarla. In questo modo vi è un primo ricambio d’aria. Dopodiché viene immessa aria fresca tramite uno speciale sistema a celle (nido d’ape) che assorbe l’acqua e la trasforma in fresco vapore, rinfrescando la stanza.

Non viene umidificata l’aria, perchè l’umidità che rilascia è minore dell’umidità che assorbe. Una volta che entra a regime, il raffrescatore mantiene una temperatura costante, continuando a ricambiare l’aria e a rinfrescarla.

Ecco, dunque, per quale motivo questo dispositivo è molto apprezzato.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te