Cosa vuol dire e cosa fare se i fori nei lobi delle orecchie cominciano a dare prurito e a puzzare

La maggior parte delle donne, ma anche alcuni uomini, hanno i fori delle orecchie bucati per indossare gli orecchini. Alcune persone hanno anche più buchi in uno stesso orecchio. Per non parlare poi degli ormai tanti numerosi che hanno forato anche altre parti del corpo. In questo caso stiamo parlando dei piercing.

In ogni caso, la pratica dei fori nelle orecchie è una tecnica molto semplice che richiede una particolare cura e attenzione nei primi 30/40 giorni dall’operazione e poi, raramente, si presentano problemi particolari.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Talvolta, però, può capitare che i buchi alle orecchie si infiammino anche dopo anni. Cominciano a fare prurito, si arrossano e soprattutto puzzano. E in alcuni casi, secernono anche una sostanza simile a sporco.

Vediamo allora cosa vuol dire e cosa fare se i fori nei lobi delle orecchie cominciano a dare prurito e a puzzare.

Le cause

Se abbiamo gli orecchini o i piercing da parecchio tempo, è ben difficile che si tratti di un’infezione. Più probabile, invece, una reazione del nostro corpo nei confronti del materiale degli orecchini che stiamo indossando nell’ultimo periodo. Alcune persone sono particolarmente sensibili ad alcune sostanze. Nel caso specifico, quasi sicuramente si tratta del nichel.

Ma non solo. Talvolta, a provocare prurito e cattivo odore dai fori delle orecchie, possono anche essere le cellule morte della pelle, il sebo della pelle stessa e anche profumi e saponi che normalmente utilizziamo e che si accumulano nel foro.

Cosa fare dunque? Ecco le soluzioni più efficaci.

Acqua calda

Togliere gli orecchini e far scorrere dell’acqua calda attraverso i fori. Meglio ancora, usare un sapone disinfettante e antibatterico. Così facendo andremo ad eliminare tutte le cellule morte.

Acqua e sale

Preparare una soluzione con 230 millilitri di acqua distillata e 1/2 cucchiaino di sale fino. Con una garza sterile, applicare sulla zona e tamponare per qualche minuto. Quindi asciugare con un panno di cotone pulito.

Ciò che abbiamo descritto nella guida cosa vuol dire e cosa fare se i fori nei lobi delle orecchie cominciano a dare prurito e a puzzare, vale per fastidi che compaiono dopo mesi e anni dall’esecuzione del foro.

Se abbiamo fatto il foro di recente, e la zona apparisse gonfia, calda e molto arrossata, vuol dire che allora è in corso un’infezione. In questo caso, bisogna rivolgersi immediatamente al medico che sicuramente prescriverà una pomata antibiotica da applicare fino alla completa guarigione.

Approfondimento

Agli amanti di gioielli e accessori, consigliamo la lettura di questo interessante e utile articolo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te