Cosa usare tra aglio e cipolla in cucina per preparare il sugo, i funghi, la carne, il pesce e le verdure

Tutti noi cuciniamo non per la semplice necessità di sfamarci, ma per farlo con gusto. Inevitabilmente bisognerà saperlo fare. Infatti, vi sono delle regole generali che nella maggior parte dei casi decretano la riuscita di un piatto. Regole che ci guidano nell’amalgamare gli ingredienti nel modo giusto, d’altronde il sapore è tutto un fatto di equilibri e combinazioni.

Da un lato, esistono accostamenti azzardati ma super ghiotti, come quando prepariamo i filetti di orata con le fragole. Dall’altro, vi sono però gli ingredienti classici e quotidiani da saper legare bene, soprattutto quando si tratta di alimenti per insaporire il piatto. Bisognerà sapere ogni volta cosa usare tra aglio e cipolla in cucina per ottenere dei grandi piatti.

Aglio o cipolla

Aglio o cipolla, è il dilemma che affligge tantissime persone ai fornelli. D’altronde hanno la stessa funzione, ma sapori completamente diversi. La cipolla ha un gusto più dolce e delicato, l’aglio più forte e tendente all’amarognolo. A seconda degli alimenti e delle ricette, si dovrà prediligere o l’uno o l’altro. Ad esempio, nel caso del sugo per la pasta, dipenderà dal tipo.

Un ragù con soffritto di carote e sedano richiede la cipolla. Una salsa con pomodori freschi si arricchirà con l’aglio soffritto. Si raccomanda però di non bruciarlo, perché difficilmente rimedieremo, a differenza di quanto avviene invece con un sugo troppo salato che possiamo correggere. Per i risotti non dovremmo avere nessun dubbio: regina assoluta è la cipolla. Per quanto concerne la carne, con pollo e vitello solitamente si usa la cipolla. Mentre il maiale va a nozze con l’aglio.

Cosa usare tra aglio e cipolla in cucina per preparare il sugo, i funghi, la carne, il pesce e le verdure

Se dovessimo cucinare i funghi, sia come secondo o come contorno sia con la pasta, sarà meglio optare per l’aglio. Lo stesso discorso vale anche per il pesce, seppure nelle grigliate di pesce o altre preparazioni semplici andrà bene anche la cipolla. Per quanto riguarda verdure e ortaggi, dobbiamo fare le dovute distinzioni.

Peperoni, taccole, radicchio e altri, dal sapore delicato o dolciastro, si esaltano con la cipolla. Con pomodori, melanzane, agretti, broccoli, spinaci, carciofi, zucca e cavoli converrà usare l’aglio. Le zucchine potranno accompagnarsi ad ambedue, a seconda delle ricette. Se prepariamo delle patate dipenderà dalla preparazione. In quelle classiche al forno però l’aglio rimane un obbligo.

Per quanto riguarda i legumi, dipenderà dal tipo. Piselli e fave sono anime gemelle della cipolla. Al contrario, fagioli e ceci con l’aglio sono davvero il top. Le lenticchie saranno buonissime con un trito di cipolla, ma a dir la verità non disdegnano nemmeno l’aglio. Naturalmente, poi, dipenderà anche dai gusti personali. Volendo, infatti, in molti casi potremmo anche usarli assieme.

Lettura consigliata

Da cucinare con fave secche, fresche o surgelate questo contorno pronto in 10 minuti e che potrebbe abbassare colesterolo e glicemia

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te