Cosa succede se si mangia un solo cucchiaino di questa comune spezia?

La curcuma o “zafferano delle Indie” è una delle spezie più utilizzate nella cucina etnica. Negli ultimi anni è entrata a far parte anche dei nostri sapori e preparazioni culinarie. Questo ingrediente è considerato non solamente per il sapore che conferisce ai cibi, ma soprattutto per le sue capacità nutritive e curative. Vari studi hanno dimostrato che la curcuma riesce a preservare il cuore, a ridurre i radicali liberi, oltre alla sua azione antidolorifica e antinfluenzale. In più la curcuma è uno degli alimenti benefici più studiati per le sue proprietà antitumorali.

In questo articolo però si scoprirà un’altra capacità di questa spezia così straordinaria. Cosa succede se si mangia un solo cucchiaino di questa comune spezia? Sveliamolo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Un cucchiaino corrisponde a una corsa

È stato dimostrato che il principio attivo della curcuma, la curcumina, è capace di produrre effetti benefici sul sistema cardiovascolare; numerose ricerche scientifiche sono in atto per confermarne il ruolo benefico circa le malattie del cuore.

Lo studio del 2012 affrontato dal Dipartimento di Medicina Interna della Chiang Mai University ha analizzato gli effetti dei curcuminoidi sulle frequenze acute del miocardio. Il risultato è stato quello di dimostrare che l’assunzione di curcumina riduce del 56% il rischio di un attacco cardiaco.

Ma ulteriori ricerche non si limitano a sostenere il parere dello studio appena citato. Un altro studio relativo al consumo di curcumina e all’esercizio fisico, afferma che tale sostanza migliora enormemente la funzione vascolare. Quest’affermazione sembra sia valida soprattutto nelle donne in menopausa.

Pertanto, sembrerebbe che la curcumina ha effetti positivi sul cuore corrispondenti alla pratica di un’ora di corsa o esercizio aerobico, o ancora camminata veloce.

Le donne prese in esame (32) sono state divise in tre gruppi: un gruppo di controllo, un gruppo che assumeva curcumina e il terzo che svolgeva attività fisica.

La curcumina somministrata per otto settimane in estratto di 150mg al dì al secondo gruppo. Mentre il terzo ha praticato attività fisica aerobica per tre volte alla settimana per otto settimane.

Il risultato finale è che in entrambi i casi si è verificato un miglioramento del flusso vascolare delle donne. Quindi, per avere lo stesso risultato bisognerebbe assumere un cucchiaino di curcuma al giorno (ciò secondo le dosi della ricerca effettuata).

Se poi alla curcuma si associa dello sport quotidiano o viceversa, i risultati saranno ancora più evidenti e non solo a livello cardiocircolatorio.

Cosa succede se si mangia un solo cucchiaino di questa comune spezia?

Assumere curcuma o il suo principio attivo giornalmente potrebbe davvero essere d’aiuto nel sostenere il proprio corpo in ogni occasione. Assumere un cucchiaio di curcuma insieme a pepe nero, miele e zenzero (che ne facilitano l’assimilazione e l’assorbimento) è un gesto semplice ma efficace per la via del benessere.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te