Cosa significa se hai sempre mal di testa? Cause e sintomi lo rivelano

Quale significato si deve attribuire a quelle particolari forme di emicrania che colpiscono moltissime persone nell’arco della giornata? Quali sono le principali cause e sintomi da monitorare per intervenire su un disturbo così limitante lo svolgimento della normale routine quotidiana? Nelle seguenti righe vi proponiamo una breve guida sulle possibili cause del mal di testa e come riconoscere i sintomi di ogni differente disturbo.

Perché il mal di testa non ti abbandona mai?

Il mal di testa, rappresenta una forma di malessere che talvolta diventa così insidiosa da compromettere il normale funzionamento dell’organismo. Ne esistono differenti forme che si esprimono in dolori e sintomi diffusi o localizzati. Così come è elevato il numero delle persone che almeno una volta nella vita sperimenta tale disturbo, allo stesso modo esistono differenti cause determinanti il mal di testa. Cerchiamo di capire meglio, allora cosa significa se hai sempre mal di testa? Cause e sintomi lo rivelano grazie ad un’indagine approfondita.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Quanti tipi di cefalee esistono

Secondo gli esperti, la cefalea è la risultante di processi fisiologici che coinvolgono strutture sensibili allo stimolo del dolore nelle zone di testa e collo.  Risalire alle cause scatenanti il dolore non è sempre così semplice. Esistono due differenti tipi di cefalee: quelle primarie e quelle secondarie. Le prime sono le più frequenti e comprendono: emicrania, cefalea a grappolo, cefalea muscolo-tensiva e altre cefalee. Le secondarie, invece, derivano da altri disturbi dell’organismo e sono: cefalee derivanti da trauma cranico, da disturbi vascolari, infezioni, apnee, patologie del cranio o altro. La differente eziopatogenesi potrebbe rivelare anche cause distinte quindi. E allora, cosa significa se hai sempre mal di testa? Cause e sintomi lo rivelano in che modo?

Ecco le forme principali di disturbo

Sicuramente, in questi casi risulta importante capire la localizzazione e la forma che assume tale disturbo. In tale maniera, è possibile poi, con l’aiuto indispensabile di uno specialista, impostare l’intervento terapeutico. Che tipo di mal di testa hai, dunque? Vediamo i più frequenti e le sintomatologie che li caratterizzano.

Emicrania: si manifesta un dolore intenso e pulsante, moderato o grave, che si localizza in un lato della testa. Solitamente, chi ne soffre, potrebbe ascrivere tale disturbo all’alterazione dei ritmi sonno-veglia o dell’alimentazione, allo stress o a cambiamenti meteorologici che fungono da attivatori. Spesso è possibile che l’emicrania si accompagni a senso di nausea, vomito e particolare sensibilità ai rumori, agli odori e alla luce.

Cefalea muscolo-tensiva: tra le forme di “mal di testa” più comuni, dà la sensazione di avere una fascia che stringe attorno alla testa. Il dolore di solito è moderato e può durare una manciata di ore o alcuni giorni. Una delle cause potrebbe essere anche la tensione cervicale che si sviluppa in seguito a prolungate posizioni scorrette o movimenti del collo improvvisi e dannosi.

Cefalea a grappolo: in questo caso ci troviamo di fronte ad un disturbo ben più invalidante ed acuto. Questa si manifesta improvvisamente con un fortissimo dolore alla tempia al lato destro della durata di 30 minuti-1ora. Il dolore si diffonde attorno all’occhio e, nell’arco di una giornata, possono verificarsi più episodi. È possibile anche che il dolore si accompagni alla lacrimazione dell’occhio.

Quando il mal di testa diventa valido per il riconoscimento dell’invalidità?

Cosa significa se hai sempre mal di testa? Cause e sintomi lo rivelano. In molti casi, il problema potrebbe essere semplicemente il segno di uno stile di vita poco sano che andrebbe migliorato. Oppure, potrebbe indicare una situazione clinica ben più complessa. Ad ogni modo, quando i dolori sono persistenti, è sempre bene chiedere il parere di un medico specialista ed evitare i rimedi fai da te.

Un aspetto importante da considerare riguarda la possibilità di ottenere il riconoscimento dell’invalidità quando l’emicrania o la cefalea sono conseguenti ad altra patologia. In tal caso, è possibile consultare l’approfondimento presente qui per ottenere maggiori informazioni al riguardo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.