Cosa si può fare con un documento importante come il Fascicolo Sanitario Elettronico

Il Fascicolo Sanitario Elettronico è uno strumento innovativo attraverso cui ricostruire il percorso sanitario del cittadino.

Se il medico che ci cura è diverso da quello di base, la condivisione dei dati porta a un risparmio di tempo e a una maggiore efficienza, soprattutto nei casi di emergenza.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Cosa si può fare con un documento importante come il Fascicolo Sanitario Elettronico

Essendo in possesso del Fascicolo Sanitario Elettronico possiamo ritirare on line i referti e le cartelle cliniche richieste dagli ospedali.

Possiamo presentare a qualunque medico la nostra storia clinica.

Le prescrizioni precedenti per la richiesta degli esami e delle visite specialistiche possono essere facilmente gestite.

Soprattutto in periodi delicati come questo, tramite il Fascicolo Sanitario Elettronico semplifichiamo la documentazione del nostro stato vaccinale.

Abbiamo sempre a disposizione un documento che dimostra l’esistenza di patologie e invalidità che ci danno diritto alle esenzioni.

I procedimenti riguardanti l’assistenza domiciliare e altre prestazioni importanti come il telemonitoraggio vengono snelliti.

Sono attività che spesso complicano la vita di tutti i giorni e per le quali la digitalizzazione è fondamentale.

I vantaggi che si ottengono con l’attivazione

Attivando il Fascicolo Sanitario Elettronico possiamo dire addio ai documenti cartacei che sono poco sicuri e che spesso vengono smarriti.

Avere garantiti tempi brevi in alcune circostanze può risultare decisivo per la riuscita di una cura riguardante una patologia in corso che dobbiamo affrontare con urgenza.

Evitiamo di dover ripetere analisi ed esami che sono già documentati in maniera particolareggiata e che diventerebbero superflui.

Possiamo integrare le prestazioni svolte dal Servizio Sanitario Nazionale con quelle delle strutture private a cui ci siamo rivolti tramite pagamento.

Gli appositi consensi che ci vengono richiesti perché un medico visioni la nostra documentazione privata ci garantisce il massimo rispetto della nostra privacy.

Un’importante novità è il Profilo Sanitario Sintetico (PSS), una carta d’identità sanitaria che contiene le notizie che riguardano noi e il nostro medico di base.

Sono elencate allergie, diagnosi, terapie e patologie croniche che formano un rapporto dettagliato fondamentale per la nostra cura generale.

Ogni volta che ci sono cambiamenti il PSS si aggiorna per essere confrontato con quello precedente.

Sapere cosa si può fare con un documento importante come il Fascicolo Sanitario Elettronico ci semplificherà la vita.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te