Cosa si deve sapere sullo smalto semi permanente

Avere delle belle mani  curate, colorate  con lo smalto,  è un vezzo che hanno quasi tutte le donne specialmente in estate.
Lo smalto semi permanete è più duraturo rispetto al gel, si stende più facilmente e si ottiene una manicure perfetta. È un prodotto fotoindurente che applicato sulle unghie assicura una durata di circa tre settimane grazie all’uso di una lampada UV o LED per il fissaggio.
La sua applicazione può essere fatta in un centro estetico specializzato o a casa grazie al kit in vendita nei negozi specializzati. Può essere utilizzato sia sulle unghie naturali, che su quelle ricostruite.

Ecco cosa si deve sapere sullo smalto semi permanente

Alcuni studi fatti di recente, hanno evidenziato la pericolosità non tanto dell’applicazione dello smalto, ma sull’uso della lampada a ultravioletti indispensabile per il fissaggio dello smalto, in quanto potrebbe  causare l’ invecchiamento della pelle e melanomi. La luce ultravioletta potrebbe essere dannosa come quella delle lampade abbronzanti e dei raggi del sole. Gli esperti consigliano di usare dei guanti o l’applicazione di creme solari sulle mani.

OFFERTA SPECIALE - POCHI PEZZI DISPONIBILI
One Power Zoom: i veri occhiali con lenti autoregolabili - Due al prezzo di uno

CLICCA QUI

Alcune valutazioni

Lo smalto semi permanente, risulta essere più dannoso dello smalto normale perché resta a contatto con la pelle e le unghie per molto più tempo, ed anche per la particolare aggressività della tecnica usata per la manicure. Questa tecnica prevede l’asportazione dello smalto con particolari solventi e con le lime.
La pericolosità dello smalto semi permanente sta nel fatto che contiene degli elementi ritenuti pericolosi come, formaldeide, toluene, canfora e dibutilftalato. Per questo motivo gli esperti raccomandano di acquistare dei prodotti di buona qualità che non contengono questi elementi.

Per trarre delle conclusioni su cosa si deve sapere sullo smalto semi permanente consigliamo:

l’applicazione dello smalto semi permanente non deve essere fatta in maniera continuativa, ma soltanto una volta al mese.

Occorre far trascorrere un po’ di tempo tra la rimozione e l’applicazione del nuovo smalto.

Rivolgersi ad un professionista in caso di unghie fragili o deboli.

Usare una lampada UV a norma con certificazione CE.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te