Cosa può fare un comune rotolo di carta igienica bagnato in questa sostanza che tutti abbiamo in casa

Fare le pulizie non è un compito piacevole, e preferiamo finirle il prima possibile utilizzando prodotti efficaci, che ci facciano compiere il minimo sforzo. I metodi tradizionali, utilizzati quasi da tutti, molto spesso risultano essere troppo costosi. In questa guida illustreremo cosa può fare un comune rotolo di carta igienica bagnato in questa sostanza che tutti abbiamo in casa. Essere casalinga non è un compito semplice, perché si perde gran parte della giornata per avere tutto pulito e organizzato.
Per semplificare il lavoro bisogna utilizzare i prodotti giusti. Con questo trucco semplice e veloce, che risale dai tempi della nonna, renderemo la nostra casa priva di batteri e microbi. Tutto ciò di cui c’è bisogno sono soltanto due semplici ingredienti che non mancano mai in casa: un rotolo di carta igienica e l’aceto.

Cosa può fare un comune rotolo di carta igienica bagnato in questa sostanza che tutti abbiamo in casa

Occorrente

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

a) 1 rotolo di carta igienica;
b) 1 bicchiere di aceto.

Procedimento

La preparazione di questo composto è semplicissima, basta mettere il rotolo di carta igienica in un contenitore di plastica, e bagnarlo completamente con un bicchiere di aceto, fino a inzupparlo e bagnarlo tutto. Finito il procedimento, far riposare il tutto e rimuovere il rotolo in cartone situato al centro della carta igienica. Coprire tutto con una carta piena di aceto e aspettare che si asciughi. Quindi potremo utilizzarla per pulire e igienizzare quasi tutte le superfici della nostra casa. Se per esempio si passa la carta su un tavolo di legno, questo ci apparirà nuovo come di zecca. Insomma, vedremo la nostra casa splendere come non mai, in poco tempo e con il minimo sforzo.

Cosa non pulire con l’aceto

Alcune superfici non dovrebbero essere trattate con l’aceto, onde evitare di corroderle. Un esempio ne sono quelle in marmo e in ghisa e gli schermi di computer e televisioni. Lo stesso vale per pavimenti delicati come il parquet. Per approfondire l’argomento, si consiglia di consultare quest’altro articolo. Proprio per queste ed altre ragioni, in molti preferiscono utilizzare l’acido citrico per le pulizie ecologiche.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te