Cosa non dovresti mai mettere in lavastoviglie

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

La lavastoviglie è un prezioso aiutante in cucina, ma non è un tuttofare! Spesso per risparmiare tempo si cade nell’errore di usarla per lavare qualsiasi cosa. Ci sono invece utensili da cucina che non vanno per nulla d’accordo col lavaggio in lavastoviglie. Ecco cosa non dovresti mai mettere in lavastoviglie.

Attenzione agli oggetti in legno

La lavastoviglie è un elettrodomestico quasi indispensabile, soprattutto per chi ha una famiglia numerosa. Non solo permette di risparmiare tempo, ma anche di consumare meno. Se la si utilizza a pieno carico, infatti, si spreca meno acqua che col lavaggio a mano. Sapevi che c’è perfino chi la utilizza per cucinare?

Eppure, anche questo utile elettrodomestico non può fare proprio tutto. Ecco cosa non dovresti mai mettere in lavastoviglie.

Una prima categoria di oggetti che non andrebbero lavati in lavastoviglie sono quelli in legno. Parliamo soprattutto di mestoli e taglieri, che mal sopportano le alte temperature o il contatto prolungato con l’acqua. Rischiano infatti di spaccarsi, deformarsi o scolorirsi.

Per gli utensili in legno è quindi preferibile il lavaggio a mano, eventualmente con limone e bicarbonato di sodio. È poi consigliabile lasciarli asciugare in posizione verticale, per evitare la formazione di muffe.

Ecco tutti gli utensili che non vanno d’accordo con la lavastoviglie

Oltre a mestoli e taglieri in legno, ecco gli altri oggetti che mal sopportano il lavaggio in lavastoviglie:

a) le pentole antiaderenti, perché si rischia di usurare più rapidamente lo strato in teflon che ne garantisce la funzionalità;

b) i bicchieri di cristallo, a meno che proprio non si faccia attenzione a lavarli a basse temperature e disporli in maniera da evitare urti;

c) il “servizio buono”, soprattutto se composto da stoviglie in ceramica o decorate;

d) i coltelli professionali, per non compromettere l’affilatezza della lama;

e) i contenitori in plastica molto sottile, che potrebbero deformarsi;

f) la moka, a meno che tu non voglia rovinare il sapore del tuo caffè;

g) gli utensili in pietra ollare, in rame o in alluminio;

h) i coperchi delle pentole a pressione, per non rovinarne le valvole.

Tutto questo ti sembra troppo complicato? Non preoccuparti, generalmente sugli utensili da cucina che puoi mettere in lavastoviglie è riportato un apposito simbolo. Impossibile confondersi: indica proprio un cestello. Se lo vedi, vai pure sul sicuro.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te