Cosa ha frenato oggi la Borsa di Milano e perché questo titolo invece continua a correre

Dopo il balzo di ieri, oggi le Borse europee si sono prese una pausa, che comunque non ha impedito chiusure in territorio positivo. Solo Piazza Affari ha chiuso in negativo. Ma tra le blue chip continua a correre Tenaris. In questa analisi gli Esperti di ProiezionidiBorsa rivelano cosa ha frenato oggi la Borsa di Milano e perché questo titolo invece continua a correre.

Seduta cauta ma positiva per le Borse europee e negativa per Piazza Affari

Dopo il balzo di ieri, oggi le Borse europee hanno avuto un andamento più cauto. Sui principali listini oggi si è visto ancora il segno più ma i rialzi sono stati limitati. A frenare le Borse è stata ancora una volta Wall Street. Dopo il balzo della seduta di ieri, i mercati azionari USA hanno aperto attorno alla parità. Così, l’avvio incerto degli indici statunitensi ha riportato un po’ di vendite in Europa.

Se i principali listini europei hanno chiuso in rialzo, hanno invece perso la Borsa spagnola e quella italiana. Piazza Affari oggi è stata zavorrata dalle vendite dovute a realizzi dopo il forte rialzo di ieri.

L’indice Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB), ha chiuso la seduta con un calo dello 0,7%, ma i prezzi si sono mantenuti sopra la soglia dei 23.000 punti, chiudendo a 23.083 punti. Anche se a metà seduta l’indice aveva raggiunto e superato quota 23.300 punti.

Cosa ha frenato oggi la Borsa di Milano e perché questo titolo invece continua a correre

La Borsa italiana è stata frenata da vendite concentrate su alcune blue chip. Il titolo peggiore dei maggiori 40 è stato Atlantia che ha perduto il 3,7% dopo il forte balzo della seduta di ieri. Male anche Saipem che continua un calvario iniziato già da qualche giorno. Frenata anche per i titoli bancari, ma in misura frazionale. Intesa Sanpaolo ha ceduto lo 0,2% e Unicredit lo 0,3%.

Tra le blue chip è tornata a salire Tenaris, che ha messo a segno un rialzo dell’1,5%. L’azione è sui massimi degli ultimi dodici mesi e dopo il gap rialzista della scorsa settimana, i prezzi proseguono al rialzo. L’azione è a ridosso dei 9 euro. Oggi ha chiuso a 8,99 euro. Il superamento dei 9,00 euro spingerà l’azione verso il primo target dei 9,8 euro. Mentre al ribasso occorre tenere sotto osservazione la soglia di 8,4 euro. Una discesa delle quotazioni sotto questo livello, farebbe scendere i prezzi a 7,7 euro.

Approfondimento

Questa l’analisi multidays e il punto sui mercati internazionali dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te